Coelum Astronomia 231 - 2019 - Page 61

A sinistra. Un mosaico di Cerealia Facula situata nel cratere Occator su Cerere mostra i dettagli più fini del materiale decisamente bianco (in contrasto con il resto della superficie, molto scura) che compone le misteriose chiazze bianche. A destra. Un altro mosaico mostra le macchie bianche di Vinalia Faculae. Riprese della sonda Dawn del 16 luglio 2018. Crediti: NASA/JPL-Caltech/UCLA/MPS/DLR/IDA/PSI.

Sotto. Visione prospettica simulata del cratere Occator, una struttura da impatto che ha un diametro di 92 km e una profondità di 4 km. Occator contiene le aree più brillanti di tutto Cerere. Questa vista del cratere è stata realizzata utilizzando immagini provenienti dall’orbita di mappatura a bassa quota, 385 km sopra la superficie di Cerere (NASA/JPL-Caltech/UCLA/MPS/DLR/IDA/PSI/LPI).

www.coelum.com

61