Coelum Astronomia 231 - 2019 - Page 42

Coelum Astronomia

42

panoramica. Il rover a quel punto era impegnato nell'analisi di rocce già analizzate dal Mars Reconnaissance Orbiter e in particolare di formazioni in cui era stata rilevata la presenza di montmorillonite, componente che potrebbe indicare la presenza passata di acqua non acida. A marzo 2015 il rover punta verso la Marathon Valley.

Il 31 marzo 2016, Opportunity ha scattato una foto di un dust devil all'interno del cratere Endeavour: sebbene si tratti di fenomeni piuttosto comuni su Marte, sono risultati molto meno frequenti nell'area esplorata da Oppy.

Il 2016 e il 2017 sono trascorsi in una zona chiamata Perseverance Valley, un'area situata sul bordo occidentale del cratere Endeavour.

Il 16 febbraio 2018 Opportunity ha raggiunto i 5000 Sol (giorni marziani) su Marte: per l'occasione il team di missione ha dato istruzioni al rover di eseguire un selfie utilizzando la camera microscopica posta all'estremità del suo braccio robotico.

Sopra. Il primo selfie di Opportunity su Marte nel Sol 5000 includendo l'albero della Pancam. Crediti: NASA/JPL-Caltech.

Sotto. Un dust devil fotografato dal rover Opportunity nell'aprile 2016 all'interno del cratere Endeavour. Crediti: NASA/JPL-Caltech.