Coelum Astronomia 231 - 2019 - Page 25

Opportunity – Marte, Sol 5.353 (13 febbraio 2019). Fine della missione.

Il MER-B si trova nella “Perseverance Valley” posta sul bordo occidentale del cratere Endeavour dove resterà per tutti gli anni a venire.

È ormai dal Sol 5.111 (il 10 giugno scorso) che non riceviamo trasmissioni di risposta dal rover e, quindi, con l’ultimo segnale inviato il 13 febbraio, il team dei Mars Exploration Rover ha dichiarato completata la missione.

Con quasi 15 anni di lavoro e oltre 45 km percorsi è di gran lunga la più longeva delle missioni di superficie della NASA. Tutti i team tecnici, dai progettisti ai driver, a coloro che hanno accompagnato Oppy in questi anni, potranno andare fieri di ciò che ha realizzato la “loro” creatura, progettata per una missione di 90 giorni e 1.000 metri di spostamento.

Oltre 217.000 fotografie, compresi 15 panorami a 360°, 45,16 km percorsi sulla superficie del Pianeta Rosso, migliaia di rilevazioni atmosferiche del clima marziano, 52 rocce raschiate per le successive analisi e 72 pulite per l’uso dello spettrometro di massa e del microscopio, oltre alla scoperta di ematite (che si forma in acqua) e delle tracce dell’azione di antichi corsi d’acqua, ecco in sintesi una parte di ciò che ci lascia in eredità Opportunity, una grande mole di dati ancora parzialmente da analizzare.

Godspeed Oppy e grazie di tutto…

• Vedi lo speciale dedicato a pagina 32

www.coelum.com

25

Mars Exploration Rover

Mars Science Laboratory

Marte, Sol 2325 (19 febbraio 2019).

Il grande rover sta salendo lungo le pendici del Monte Sharp, una formazione rocciosa alta 4.800 metri posta al centro del cratere Gale, dove è atterrato oltre sei anni fa. MSL ha lasciato il Vera Rubin Ridge in direzione sud per raggiungere una zona ricca di materiali argillosi.

Usando gli accelerometri usati per controllare i movimenti del rover, i tecnici di Terra si sono

A sinistra. Un'immagine sicuramente drammatica ed evocativa, questa, dell'ombra del rover, ripresa con la camera frontale al sol 180 (il 26 luglio 2004), quando il rover doveva inoltrarsi nel cratere Endurance, nella Meridiani Planum di Marte. Una scelta perfetta per dare l'addio all'esploratore robotico.

Crediti: NASA/JPL-Caltech