Coelum Astronomia 231 - 2019 - Page 136

Coelum Astronomia

136

Spostiamoci ora a 60 milioni di anni luce dalla Terra: ecco, sempre nel cielo della Chioma di Berenice, un’altra bella spirale, M 99, ripresa dal telescopio remoto ASTRA #1. Si nota la sua particolare forma, risultato di un incontro gravitazionale con un’altra galassia che ha originato la forma asimmetrica della spirale.

Alla destra della Chioma, riconosciamo la sagoma delle piccole costellazioni del Corvo, del Cratere (o Coppa) e del Sestante, insieme al lungo serpeggiare della debole Idra.

Verso nordest, l’Orsa Maggiore sta raggiungendo ormai lo zenit insieme ai piccoli Cani da Caccia, costellazione posta alla sua base. Il Dragone continua il suo cammino intorno all’Orsa Minore e a Polaris, la stella polare.

Sopra. M 99, a 60 milioni di anni luce dalla Terra. Un incontro gravitazionale con un’altra galassia ha originato la forma asimmetrica della spirale, proiettandola in una fuga di allontanamento alla velocità di 2450 km/s. Telescopio Remoto ASTRA#1 (Ritchey-Chrétien, 1354 mm/5.4 & SBIG ST8XME su GM2000, Vidor, TV). Enzo Pedrini.