Coelum Astronomia 231 - 2019 - Page 130

130

Coelum Astronomia

17 marzo - La seconda serata

Riferimenti storici

Cratere Fontennelle: nome assegnato da Schroter nel 1802 dedicato al letterato francese Bernard Le Bovier Fontenelle (1657-1757), noto divulgatore di idee scientifiche e filosofiche, autore di "La pluralità dei mondi" (1686).

Cratere Philolaus: nome assegnato da Riccioli nel 1651 dedicato al filosofo della scuola pitagorica Filolao di Crotone (V secolo a. C.), noto per avere ipotizzato un fuoco centrale intorno al quale avrebbero dovuto orbitare il Sole e i pianeti.

Cratere Mouchez: nome dedicato all'Ufficiale della Marina francese Amédée Ernest Barthélemy Mouchez (1821-1892), direttore dell'Osservatorio di Parigi che collaborò alla stesura della "Carta fotografica Internazionale del Cielo".

Veniamo ora al 17 marzo, col nostro satellite in fase di 11 giorni a un'altezza iniziale di +46° (dalle 18:30 circa) e con transito in meridiano previsto per le 21:39 a +64°, visibile pertanto per tutta la serata fino alle prime ore della notte seguente. Per individuare la regione oggetto delle osservazioni di questa serata, basterà orientare il telescopio sul cratere Plato, concentrando poi l'attenzione sul lato settentrionale del mare Frigoris dove risulterà semplice individuare il punto di partenza, il cratere Fontenelle.