Coelum Astronomia 231 - 2019 - Page 111

Asteroidi in marzo: l’opposizione di (64) Angelina

Per gli amanti di osservazioni asteroidali, in marzo l’attenzione sarà da rivolgere verso l’asteroide (64) Angelina. Si tratta di un oggetto di fascia grande poco meno di 60 chilometri che si muove su di un’orbita moderatamente ellittica (e = 0,123).

Fu il primo pianetino, dei cinque complessivamente scoperti da Ernst Wilhelm Tempel (1821-1889), individuato il 4 marzo 1861 quando il prolifico “cacciatore” di comete lavorava ancora presso l’Osservatorio di Marsiglia.

Tempel, in completa inosservanza delle pratiche in uso all'epoca, battezzò il nuovo asteroide con il nome di Angelina, in onore della stazione astronomica che il Barone Franz Xaver von Zach aveva fatto edificare a suo tempo nei pressi di Marsiglia. La scelta di questo nome “laico” (anziché d’ispirazione mitologica o classica) scatenò un vero pandemonio negli ambienti astronomici più conservatori e fu aspramente avversata, in particolare da John Herschel e George Airy.

(64) Angelina raggiungerà l’opposizione il 2 marzo: alla mezzanotte lo troveremo nella costellazione del Sestante (ma al confine con il Leone), alto più di 53° sull’orizzonte sud, quando transiterà al Meridiano, e toccherà la magnitudine di +10,4. La sua distanza dalla Terra sarà pari a 1,398 UA.

Tra le altre opposizioni asteroidali del mese ricordiamo anche quella di (17) Thetis che sarà raggiunta il 22 marzo nella costellazione della Vergine (mag. +10,7; dist. 1,383 UA dalla Terra).

La Maratona Messier nel 2019

Come ogni anno, marzo è il periodo ottimale per tentare la Maratona Messier, ossia la sfida che prevede di osservare tutti gli oggetti del celebre Catalogo Messier in una sola notte. Nel 2019 la Luna Nuova si verificherà il 6 marzo e, successivamente di nuovo il 5 aprile. L'assenza

della Luna in cielo è un fattore fondamentale per riuscire a osservare anche i più elusivi oggetti deep-sky del catalogo. Purtroppo, il periodo più favorevole per raccogliere la sfida (la metà di marzo) sarà ostacolato dalla presenza della Luna. Chi attende il finesettimana per raggiungere cieli bui da cui effettuare l’osservazione avrà due opportunità per tentare la Maratona: la prima sarà il weekend del 9-10 marzo e la seconda, il 30-31 marzo 2019. Per tutto il necessario, vedi anche:

- Primavera in arrivo, tempo di Maratona Messier

- Leggi il racconto e i consigli di Claudio Pra su

Maratona Messier: tutto in una notte, con le testimonianze di esperti astrofili.

- Il sito internazionale di riferimento:

www.messier.seds.org

Hai tentato la maratona? Facci sapere le tue impressioni e raccontaci la tua esperienza! Scrivi a segreteria@coelum.com.

www.coelum.com

111