Coelum Astronomia 230 - 2019 - Page 82

Coelum Astronomia

82

I centri di previsione di meteorologia spaziale

A questo punto possiamo chiederci dove vengono fatte le previsioni di meteorologia spaziale, e da chi.

Il punto di riferimento ufficiale, con la maggior storia alle spalle, è il centro statunitense Space Weather Prediction Center, o SPWC, facente parte della National Oceanic and Atmospheric Administration. Esso trae origine da un gruppo di persone che, nei primi anni ‘40, costituì lo Interservice Radio Propagation Laboratory of the National Bureau of Standards, inizialmente a Washington e quindi a Boulder in Colorado, che all’epoca si occupava di prevedere i blackout nelle comunicazioni radio ad alta frequenza per le forze alleate. Da quel tempo nacquero altri gruppi di previsione che quindi trovarono la loro casa comune nel 2007, con la costituzione ufficiale dello SWPC. Andando a visitare il sito dello SWPC possiamo avere una grande quantità di informazioni dettagliate sulle attuali condizioni dello spazio interplanetario e sui cosiddetti indici geomagnetici.

Per quanto riguarda l’Europa, siamo nella situazione in cui molte giovani realtà, nate in seno alle singole nazioni, stanno cercando un coordinamento comune sotto l’egida dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA). Lo Space Weather Coordination Centre è nato il 3 aprile 2013, nell’ambito dello Space Situational Awareness dell’ESA, e ha sede in Belgio, presso il Royal Observatory. Il suo scopo è proprio quello di coordinare i vari gruppi di ricerca che già hanno iniziato la loro attività in questo settore. Va detto che lo Space Situational Awareness ha tra i suoi obiettivi il controllo del rischio asteroidi e nel complesso tutti i fattori di rischio legati allo spazio, ma anche di sviluppare una capacità in Europa di controllo e allerta relativamente alle condizioni meteorologiche dello spazio inteplanetario.

Sotto. Un’immagine dell’ufficio di previsioni meteo spaziali messo in funzione a partire dal 2014 a Exeter in Inghilterra (Met Office Space Weather Operations Centre – MOSWOC)