Coelum Astronomia 230 - 2019 - Page 58

Coelum Astronomia

58

La breve ma eroica storia del primo germoglio sulla Luna

Sopra. L'immagine mostrerebbe i germogli di cotone nati sulla faccia nascosta della Luna, all'interno di una mini biosfera di solo 1 litro di volume. Purtroppo le camere all'interno non sono riuscite a mettere bene a fuoco il resto delle sementi, ma nonostante le oltre 170 foto scattate non sembra esserci altro "movimento". Questo almeno è quanto è stato comunicato, anche se in rete c’è ancora chi ha dubbi sull’origine di queste immagini. Crediti: Chinese Lunar Exploration Program, Chongqing University.

Anche se breve, si tratta comunque di una bella storia: per la prima volta è germogliata la vita sulla faccia nascosta della Luna!

La sonda Chang’e-4 trasportava infatti non solo il piccolo rover Yutu 2 ma anche un esperimento biologico: un contenitore cilindrico ospitante una mini biosfera con diverse sementi, pronte a germogliare, e uova di mosca della frutta pronte a schiudersi.

Il contenitore, realizzato con materiali in una speciale lega di alluminio, è alto solo 198 mm, con un diametro di 173 mm e un peso di 2,6 kg, carico compreso (ecco perché si parla di mini biosfera). Al suo interno è presente il necessario: acqua, suolo, aria e semi di cotone, colza, patate e Arabidopsis, alcune uova di mosca della frutta e lieviti, per formare una biosfera semplice ed essenziale. All’interno poi sono state posizionate anche due piccole telecamere e un sistema di controllo del calore, con lo scopo di mantenere la temperatura a 25 °C. Sulla Luna le condizioni sono infatti estreme, non esiste atmosfera e quindi il passaggio tra notte e giorno è immediato, così come le temperature raggiunte al suolo (nei punti più caldi, durante il giorno, la temperatura può raggiungere anche i 127 °C). La rotazione propria della luna ha un periodo di circa 27 giorni, il che significa poco meno di due settimane di Sole e di due settimane di notte, nel buio e nel freddo