Coelum Astronomia 230 - 2019 - Page 20

Coelum Astronomia

20

La durata del giorno di Saturno

di Valeria Guarnieri – ASI

Forse è stata trovata la risposta definitiva a un interrogativo che ha impegnato i ricercatori per decenni: la durata del giorno di Saturno. Secondo le più recenti misurazioni è pari a 10 ore 33 minuti e 38 secondi, meno della metà di un giorno terrestre. A effettuare i calcoli è stato un team di scienziati dell’Ames Center della NASA e dell’Università della California-Santa Cruz, che si è basato sui dati raccolti dalla sonda Cassini, lanciata nel 1997 e che ha terminato la sua missione 20 anni più tardi, nel settembre 2017. I risultati sono stati pubblicati su The Astrophysical Journal.

L’individuazione di un valore preciso è stata davvero impegnativa, perché Saturno è un gigante gassoso e non ha una superficie solida con punti di riferimento utili per effettuare misurazioni. Inoltre, il suo campo magnetico, spesso usato dai planetologi per determinare il tasso di rotazione di un pianeta, ha un asse pressoché perfettamente allineato con quello di rotazione che ne nasconde quindi il moto.

Gli studiosi hanno così individuato la risposta analizzando gli anelli, esaminati per la prima volta in grande dettaglio proprio dalla sonda Cassini. Secondo una teoria sviluppata nel 1982, gli anelli reagiscono alle vibrazioni che si verificano entro il pianeta comportandosi quasi come un sismometro. Il cuore di Saturno, infatti, vibra con delle frequenze che provocano variazioni nel suo campo gravitazionale e questi movimenti sono resi evidenti dalle particelle degli anelli su cui si formano delle onde. L'analisi di queste onde ha permesso la misurazione. La durata di una rotazione così ottenuta è risultata più breve di alcuni minuti rispetto ad una stima del 1981 e basata sui segnali radio della sonda Voyager della NASA. Il precedente valore era di 10:39:23 ed era stato calcolato sui dati del campo magnetico.

Crediti: NASA