Coelum Astronomia 230 - 2019 - Page 160

Coelum Astronomia

160

HYADUM I, Gamma Tauri

Eccoci giunti alla stella che marca il muso del Toro, Hyadum I (γ Tau), nota anche come Prima Hyadum che, splendendo di magnitudine +3,65, si pone al decimo posto tra le stelle della costellazione in ordine di luminosità. Si tratta di una gigante giallo-arancione di tipo spettrale K0 III, lontana oltre 8 anni luce dal centro delle Iadi e 161 anni luce dal Sistema Solare. Con massa 2,7 volte il Sole e raggio oltre 13 volte maggiore, la stella irradia circa 74 volte il nostro luminare diurno.

Date le sue dimensioni, questa impiega 253 giorni

a completare una rotazione su se stessa. La notevole attività magnetica rilevata, insolita per una gigante che ruota così lentamente, induce a ritenere che la causa sia la sua estesa corona.

Theta Tauri

Voltando a oriente, a poco meno di 2° da Hyadum II è presente un gruppetto di stelle che delinea l'area più densa dell'ammasso iadiano, intriso di sistemi multipli.

A un'attenta osservazione effettuata a occhio nudo, possibilmente al di sotto di cieli permissivi, non sfuggirà la duplice natura della componente

più appariscente di questo sottogruppo. Si tratta di del largo sistema θ1-θ2 Tau, composto da due stelle di terza grandezza separate