Coelum Astronomia 230 - 2019 - Page 159

www.coelum.com

159

una stella A5. Tale complessità avviene quando alcuni elementi, quelli che assorbono più radiazione, vengono spinti verso la superficie mentre altri sprofondano nell’interno della stella per gravità. Tale effetto avviene solamente se la stella ha una bassa velocità di rotazione, ma ciò differisce dalle stelle di tipo A, solitamente dotate di rotazione veloce. In passato, δ3 Tau A era ritenuta sospetta variabile del tipo α2 CVn ma in studi recenti è apparsa fotometricamente costante.

Separata da 1,8" d’arco, è presente una compagna di magnitudine +8,37 chiamata δ3 Tau B: tenendo conto della distanza dal Sistema Solare, risulta che intercorrono tra i due astri circa 70 UA. Un'ulteriore componente di undicesima grandezza, δ3 Tau C, si trova a circa 77" d’arco dalla coppia principale. Se il legame gravitazionale alla primaria fosse prima o poi confermato, la distanza da questa sarebbe dell’ordine di 3.900 UA, da cui deriverebbe un periodo orbitale spaventosamente lungo.

Ecco quindi δ2 Tau che, splendendo di magnitudine +4,80, è la componente più debole del terzetto binoculare. Lontana 161 anni luce è una stella di sequenza principale bianca di tipo A2 V (8.000 K). Con massa e raggio entrambi 1,8 volte i corrispettivi solari, essa irradia 27 volte la luminosità del Sole. δ2 Tau presenta una forte di emissione di raggi X alla cui fonte c’è la probabile presenza di un compagno ancora ignoto.

Infine, poco a est, ecco l'inconfondibile δ1 Tau che, splendendo di magnitudine +3,77, si presenta come la più luminosa del terzetto. Possiede il nome proprio Hyadum II o Secunda Hyadum. Lontana 156 anni luce dal Sistema Solare, la sua luminosità apparente deriva in realtà dalla somma di due stelle, trattandosi di una binaria spettroscopica. La componente primaria è una gigante di tipo G9,5 III CN0,5 dalla massa 2,8 volte il Sole. Il suffisso finale nella sigla indica la presenza di una sovrabbondanza di cianogeno nell'atmosfera stellare. La componente secondaria, di magnitudine +13,2 e separata da 111,8” d'arco dalla primaria, in realtà non è a questa fisicamente legata.