Coelum Astronomia 230 - 2019 - Page 149

www.coelum.com

149

Sopra. M 3 nei Cani da Caccia. È uno dei più brillanti ammassi globulari del nostro cielo. Un’immensa sfera di mezzo milione di stelle antiche quasi quanto l’Universo. Si notano un gran numero di stelle giganti rosse alla periferia. Telescopio Remoto ASTRA#1 (Ritchey-Chrétien, 1354 mm/5.4 & SBIG ST8XME su GM2000, Vidor, TV). Enzo Pedrini.

A nord invece, troviamo le costellazioni circumpolari del Dragone e la grande figura dell’Orsa Maggiore, con i Cani da Caccia, che iniziano a innalzarsi verticalmente.

Soffermiamoci proprio su quest’ultima piccola costellazione, i Cani da Caccia (Canes Venatici) è una porta che ci conduce verso gli spazi extragalattici. Prepariamoci dunque a un viaggio in queste lontane distese cosmiche con i telescopi remoti del network italiano di telescopi remoti.

Balziamo così a 34.000 anni luce dalla Terra, nello spazio extragalattico: qui troviamo il grande ammasso globulare M 3. Grande 100 anni luce, contiene almeno 500.000 stelle. È vecchio quasi quanto l’Universo: più di 11 miliardi di anni di età. Ecco ripreso nella sua magnificenza il grande ammasso globulare ripreso al telescopio remoto ASTRA #1.

Ci proiettiamo oltre il Gruppo Locale: ci siamo così già lasciati alle spalle la nostra Via Lattea e la grande galassia M 31 in Andromeda, decine di galassie nane, e ancora più in là, a 24 milioni di anni luce dalla Terra, incontriamo nel cielo dei Cani da Caccia, M 106, una galassia a spirale grande 135.000 anni luce, con centinaia di miliardi di stelle. L’immagine nella pagina seguente, ripresa al telescopio remoto ASTRA #4 a grande campo ci rivela come questa sia circondata da un grande numero di galassie molto più lontane.