Coelum Astronomia 229 - 2019 - Page 162

Coelum Astronomia

162

Come di consueto, alla fine di ogni anno, è giusto fare un bilancio di cosa è accaduto d’interessante nell’anno appena terminato. Questo 2018 è stato un anno un po’ avaro in fatto di supernovae e in particolare per la ricerca amatoriale italiana (vedremo fra poco il perché), però ci ha regalato sul finire dell’anno una luminosa supernova in una bella galassia del catalogo Messier.

Nella notte del 24 novembre, infatti, il programma professionale americano di ricerca supernovae denominato DLT40 ha individuato una nuova supernova nella galassia a spirale M 77. Erano circa due anni e mezzo che nelle galassie del catalogo di Messier mancava un evento di questo tipo, e precisamente dalla SN2016cok scoperta nella galassia a spirale barrata M 66 nella costellazione del Leone.

Scoperta da Pierre Mechain nel 1780, M 77 è posta nella costellazione della Balena a circa 47 milioni di anni luce. Posizionata sull’equatore celeste, è visibile senza preferenze da entrambi gli emisferi e rappresenta la galassia più luminosa con nucleo attivo.

Italian Supernovae Search Project

(http://italiansupernovae.org)

Dopo un 2018 avaro di scoperte,

finalmente una supernova in M 77

SUPERNOVAE

A cura di Fabio Briganti e Riccardo Mancini

a

Sopra. Immagine ottenuta da Paolo Campaner con un riflettore da 400mm F.5,5 somma di 15 immagini da 75 secondi.