Coelum Astronomia 227 - 2018 - Page 67

www.coelum.com

67

Come sottolineato nel commento che accompagna l’annuncio della scoperta su Nature, da quelle sette pagine manoscritte emerge un Galileo che, all’inizio della sua battaglia con le autorità religiose, si impegna attivamente nel controllare e limitare i possibili danni cercando di diffondere una versione attenuata delle sue affermazioni. Ancora prematuro trarre altre conclusioni: sicuramente, la vicenda potrà suggerire una rilettura delle vicende galileiane, non certamente il ruolo di Galileo nella storia della Scienza. Potrà forse anche emergere un Galileo preoccupato della piega che avrebbero potuto prendere gli eventi, ma è opportuno tenere ben presente quanto potesse essere rovente il clima per gli scienziati all’inizio del secolo XVII – dopo tutto il rogo di Giordano Bruno si era spento solamente una dozzina d’anni prima. Per il momento si attende la pubblicazione sulla rivista Notes and Records della Royal Society, prevista per la fine di ottobre, dell’articolo preparato da Ricciardo, Giudice e Camerota nel quale verranno riportati i confronti calligrafici che attestano l’autografia e la trascrizione della lettera con le varianti relative alle correzioni dell’autore.

L’articolo è pubblicato su Scienza in Rete ed è stato riprodotto con il consenso della redazione e dell’autore cui rivolgiamo i nostri ringraziamenti.