Coelum Astronomia 227 - 2018 - Page 31

www.coelum.com

31

tramite un software proprietario ToupTek che permette di gestire anche una prima elaborazione di base. Per le caratteristiche complete si rimanda al sito web del produttore:

http://www.touptek.com/product/showproduct.php?lang=en&id=249

Correttore di Coma Tecnosky 0,95x

Tecnosky propone un nuovo correttore di coma e campo spianato dedicato sensori APS-C fino ad APS-H (tipo kodak 16200), anche se offre buone prestazioni anche sul formato full frame. Si tratta di un utile accessorio che permette di correggere le aberrazioni ottiche e geometriche del proprio strumento. Il fattore di riduzione della focale è pari a 0,95x, quindi un fattore che non altera troppo la focale nativa dello strumento cui viene applicato. Per fare un esempio, un telescopio Newton f/5 viene portato a f/4,75 e un f/4 viene trasformato in un velocissimo f/3,8. Il barilotto è da 2" ed è compatibile con tutti i focheggiatori. Il backfocus è pari a 56 mm e con una ghiera regolabile è possibile portarlo con precisione a 54/55 mm. Sul lato dell’obiettivo è predisposta una filettatura per filtri da 2'' (50,8 mm).

Tri-Bathinov Artesky

Uno dei fondamentali dell'astrofotografia, come per la comune fotografia, è quello della messa a fuoco. Il soggetto della nostra ripresa infatti deve risultare nitido e ben a fuoco, cosa relativamente facile se questo si trova a pochi metri da noi. Ben diverso è il caso della fotografia del cielo, in cui la messa a fuoco diviene un processo critico. Fortunatamente gli astrofotografi possono però contare sull'aiuto di strumenti dedicati, tra cui troviamo la Maschera di Bathinov. Si tratta di un accessorio che va anteposto all'obiettivo e le cui fenditure consentiranno di determinare il fuoco in modo empirico ma preciso.

Artesky presenta una nuova variante della maschera, con un pattern a ben 18 fenditure, permettendo di accrescere notevolmente l'accuratezza della messa a fuoco. Questa soluzione, denominata Tri-Bathinov viene fornita con tre viti di bloccaggio. Il funzionamento è molto semplice: basta appoggiare la maschera davanti all'apertura del telescopio e puntare una stella brillante. Si potrà vedere così una doppia X con diverse linee trasversali che la attraversano: quando le linee sono perfettamente al centro delle X, l'immagine è a fuoco. Sono disponibili le maschere per diametri da 70 mm a 250 mm.