Coelum Astronomia 227 - 2018 - Page 28

Coelum Astronomia

28

Chandra

franco-tedesco MASCOT dalla quota di 51 metri. Questo avveniva alle 01:57 TU del 3 ottobre e subito dopo la sonda riprendeva quota portandosi ad una distanza di 3 km.

MASCOT è atterrato alle 02:17 TU ed ha continuato a trasmettere fino alle 19:04 TU quando Hayabusa 2 è ripartita per tornare al punto di partenza a 20 km di quota.

Il 15 ottobre la sonda ha eseguito una discesa a soli 22 metri da Ryugu per testare l’avvicinamento che permetterà di eseguire la raccolta dei campioni da rispedire sulla Terra. In ottobre verrà effettuato un altro test prima del lungo periodo di inattività che attende la sonda a causa della congiunzione solare di Ryugu che interromperà le comunicazioni per alcuni mesi (vedi il report e le immagini a pag. 32).

Crediti: JAXA

Il 10 ottobre anche il telescopio spaziale Chandra è passato in safemode dopo che ha ricevuto tre secondi di dati errati da uno dei suoi giroscopi. Si tratta di uno dei rari problemi che ha avuto il satellite in 19 anni di onorata carriera. È già tornato a funzionare normalmente e riprenderà le operazioni scientifiche nelle prossime settimane.

BepiColombo

La sonda interplanetaria BepiColombo è stata lanciata da Kourou alla volta di Mercurio il 20 ottobre per mezzo di un vettore Ariane 5 direttamente su una traiettoria iperbolica di fuga dalla gravità terrestre. Consiste di due diverse unità, il Mercury Planetary Orbiter (MPO) di ESA e il Mercury Magnetospheric Orbiter (MMO) della giapponese JAXA, oltre ai due moduli di servizio, il Mercury Transfer Module (MTM a propulsione elettrica) e lo scudo termico MOSIF (MMO Sunshield and Interface) entrambi ESA.

MTM verrà espulso appena prima dell’ingresso nell’orbita di Mercurio, nel dicembre del 2025,