Coelum Astronomia 227 - 2018 - Page 27

www.coelum.com

27

Hayabusa 2

La sonda ha iniziato la sua discesa verso Ryugu partendo dal suo punto di stazionamento posto a circa 20 km dalla superficie dell’asteroide alle 05:08 TU del 20 settembre. Alle 04:06 TU del giorno dopo si trovava a circa 50 metri al disopra del suo obiettivo, in discesa a 10 cm/s e partiva il comando di apertura delle coperture dei rover, MINERVA II-1 che comprende i rover 1A e 1B. I due primi rover iniziavano così la loro discesa sulla superficie mentre alle 04:11 TU Hayabusa 2 eseguiva una breve accensione per tornare alla sua posizione originale.

I rover 1A e 1B hanno toccato il terreno alle 04:25 TU circa e hanno iniziato a scattare fotografie “saltellando” su Ryugu. Hanno una forma a disco di 12 cm di spessore e 15 cm di diametro e hanno utilizzato un meccanismo interno rotante in grado di far saltare il “veicolo”. Data la bassissima gravità (la velocità di fuga è di circa 1 km/h) un normale rover dotato di ruote non sarebbe stato utilizzabile.

Il 2-3 ottobre Hayabusa 2 ha eseguito una nuova discesa verso la superficie per rilasciare il lander

Hubble

HST è in safemode a causa di un guasto a uno dei giroscopi, avvenuto il 5 ottobre. Un secondo giroscopio di scorta ha dato un messaggio di errore e il team è al lavoro per risolvere il problema.

Se non si riuscirà a sbloccare la situazione i tecnici hanno già una possibile soluzione che vedrebbe la riprogrammazione di un singolo giroscopio, dei due al momento funzionanti, permettendo così di continuare comunque l’attività scientifica, anche se a campo ridotto. Gli ambiti di osservazione più colpiti da questo problema sono le osservazioni degli oggetti all’interno del Sistema Solare.

Crediti: ESA/HUBBLE.