Coelum Astronomia 227 - 2018 - Page 121

www.coelum.com

121

Sopra. L’ammasso doppio del Perseo si staglia nella Via Lattea invernale. NGC 869 sulla destra, NGC 884 sulla sinistra, sembrano fondersi tra loro ma in realtà molte centinaia di anni luce li separano, il primo essendo a 6800 anni luce da noi, il secondo a 7600 anni luce. Telescopio Remoto ASTRA #4. (Takahashi Sky 90, 405 mm/4.5 & SBIG ST10XME su EQ6, Traversella, TO). Fabio Defranceschi.

nonostante la loro distanza di 7.000 anni luce, riusciamo a scorgere anche a occhio nudo nelle nottate trasparenti e lontane dalle luci cittadine. Vediamoli qui sopra in una immagine a grande campo ripresa con il telescopio remoto ASTRA #4.

Con il telescopio remoto ASTRA #1 possiamo viaggiare dentro queste immense nubi di stelle: avviciniamoci ad esse! Eccoci immersi dentro l’ammasso NGC 869 con il telescopio remoto ASTRA #1 (nella prossima pagina).

A nordest distinguiamo la figura celeste della Lince, una linea zigzagante di deboli stelle che ci conduce alla Giraffa in alto e all’Orsa Maggiore in basso, che si sta apprestando a risalire dall’orizzonte.