Coelum Astronomia 226 - 2018 - Page 46

Coelum Astronomia

46

Markers (marcatori di bersaglio) che permetteranno di mantenere inquadrato il luogo di atterraggio.

Intorno ai 35 metri di altitudine, si attiverà un dispositivo che emette quattro raggi laser che serviranno per compiere misurazioni oblique della distanza dal suolo necessarie affinché l’elettronica di bordo possa modificare in tempo reale l’assetto della sonda, mantenendola sempre allineata con la superficie del luogo di atterraggio durante i metri finali della discesa.

Una volta raggiunta l’altitudine di 17 metri, Hayabusa2 si fermerà e lascerà che la leggera

Sotto. Lo schema mostra le fasi di uno dei test di discesa, eseguiti tra l’11 e il 12 settembre scorsi.

Crediti: Media INAF.