Coelum Astronomia 226 - 2018 - Page 168

168

Coelum Astronomia

Emisfero Ovest

Visualizza la Mappa del Cielo dell'Emisfero Ovest

(15 ottobre, 22:00)

Guardando a Ovest

Guardando ora verso occidente, questa regione del cielo è dominata ancora dal triangolo estivo, formato dalle stelle del Cigno, della Lira e dell’Aquila. L’affascinante colore bianco-azzurro di queste stelle merita di soffermarci ancora per l’osservazione, magari anche solo con un piccolo binocolo. Ecco Altair, stella alfa della costellazione dell’Aquila (mag. +0,75), come appare ripresa al Telescopio Remoto UAI (ASTRA #2).

Le piccole costellazioni del Delfino, della Volpetta, della Freccia e della Lacerta (Lucertola) fanno corona alle 3 principali costellazioni che costituiscono il triangolo.

L’Acquario e il Capricorno, ancora alte, passano il Meridiano proprio in questo periodo.

Guardando verso nord, distinguiamo il lungo nastro di stelle che compone il Drago, di cui Stefano Schirinzi ci illustra le caratteristiche e i segreti nella sua rubrica in questo e nel numero di giugno, e l’Orsa Minore, avvolta tra le spire del Drago, con l’Orsa Maggiore che in questo periodo sfiora quasi l’orizzonte.

A ovest, le costellazioni che hanno dominato il cielo nei mesi scorsi, il Sagittario, lo Scudo, Ofiuco ed Ercole con la Corona Boreale e il Bifolco si abbassano ormai inesorabilmente verso l’orizzonte, volgendo al tramonto, e lasciando spazio alle costellazioni del periodo invernale.

Sopra. Altair, alfa dell’Aquila. Un caldo sole bianco-azzurro, 10 volte più luminoso del Sole. 17 anni luce dalla Terra. Telescopio Remoto UAI (ASTRA #2, Newton, 800 mm/4 & SBIG ST10XME su Avalon M uno, Castiglione del Lago, PG). Giorgio Bianciardi.