Coelum Astronomia 225 - 2018 - Page 97

www.coelum.com

97

Le scoperte dei due astronomi diedero quindi il via alla costruzione di quello che costituisce una pietra miliare dell’astronomia moderna e un indispensabile strumento di indagine: il diagramma Hertzsprung-Russell o diagramma HR (figura a destra), dal nome e dalle iniziali dei suoi ideatori, che mette in relazione la magnitudine assoluta alla temperatura effettiva delle stelle, e quindi alla classe spettrale. Nel diagramma si vede come la maggior parte delle stelle si raggruppi in quella che viene definita Sequenza Principale, mentre da essa escono stelle con caratteristiche peculiari, come stelle molto grandi ed espanse, che hanno quindi una luminosità intrinseca più alta rispetto alla loro temperatura superficiale, o stelle molto compatte e dense, che per questo invece hanno una

temperatura molto più alta in rapporto alla loro luminosità.

Il diagramma HR

sviluppato a partire dal 2012 il concept di un aeromobile pensato proprio per un simile compito: il suo nome è VAMP, acronimo di Venus Atmospheric Maneuverable Platform.

VAMP fa parte di una nuova classe di sonde da usare come “rover” atmosferici, velivoli nati cioè per esplorare pianeti e lune dotati di atmosfera, come appunto Venere. La tecnologia proposta da Northrop Grumman per questo progetto si chiama LEAF (cioè “foglia” in inglese), ennesimo acronimo che sta per Lifting Entry/Atmospheric Flight. In sostanza VAMP sarà un incrocio tra un aeroplano e un dirigibile, progettato per entrare nell’atmosfera di Venere planando come una foglia caduta da un albero.

Il design ricorda quello di aerei a tutta ala che sono il fiore all’occhiello della Northrop: il bombardiere B-2 Spirit e l’X-47B, un aereo da combattimento senza pilota. Fortunatamente VAMP, anche se nasce da questo filone di aerei da guerra, perseguirà solo scopi scientifici. L’apertura alare prevista è di 55 metri per 20 di lunghezza. Ovviamente un simile colosso non potrebbe essere lanciato in orbita da nessun razzo vettore. Lo studio di fattibilità prevede perciò che il velivolo parta dalla Terra completamente ripiegato a fisarmonica e chiuso in un alloggiamento trasportato dall’orbiter.