Coelum Astronomia 225 - 2018 - Page 40

Coelum Astronomia

40

che richiede condizioni particolari che ancora non conosciamo. Sapere se la vita è esistita su Marte è quindi l'inizio della ricerca di una risposta alla domanda se la vita sia un processo comune, e quindi, in ultima analisi, se non siamo soli nell'Universo. Se la vita è nata su Marte, l’acqua subglaciale scoperta da MARSIS è il luogo più plausibile, a quanto sappiamo, dove sperare di ritrovarla ancora oggi.

L’acqua è essenziale per la vita, e quindi c’è un grosso interesse a ricercarla in corpi celesti al di fuori della nostra Terra. In particolare diverse missioni spaziali hanno indagato sulla presenza di ghiaccio ed acqua su Marte.

Sappiamo che in passato Marte ha ospitato acqua liquida, l’erosione visibile in molte strutture geologiche marziane è spiegabile solo con la presenza di fiumi, ma oggi la quasi totalità di quell’acqua non è più presente. Marte ha calotte polari di ghiaccio, simili ma molto più piccole di quelle terrestri. Sotto la superficie marziana è presente del ghiaccio: la sonda Phoenix, nel 2008, ne ha trovato a soli 15 cm di profondità. Nell’atmosfera marziana si rilevano tracce di vapore acqueo, che produce brina e neve, e talvolta anche goccioline di acqua liquida, sia pure in quantità minime.

Acqua liquida può talvolta essere presente quando questo ghiaccio viene sciolto da sali presenti nel terreno, e si sono visti smottamenti recenti spiegabili solo con la presenza di acqua di fusione. Ma nessuno aveva visto acqua liquida in forma stabile sul pianeta rosso prima della scoperta di MARSIS.

C'è acqua su Marte

di Gianni Comoretto - Query Online - CICAP