Coelum Astronomia 225 - 2018 - Page 157

www.coelum.com

157

Settembre, pur portandosi via l’estate, è solitamente uno dei mesi più favorevoli per osservare il cielo, presentando spesso giornate limpide e temperature ancora favorevoli. In questo contesto – che speriamo sia confermato anche in un anno come quello che stiamo vivendo, finora meteorologicamente pessimo per gran parte degli amanti della volta celeste italica – potremo goderci il discreto spettacolino messo in scena dalla cometa 21P/Giacobini-Zinner, che transiterà al perielio il giorno 10 di questo mese raggiungendo il suo picco luminoso stimabile in una più che discreta settima magnitudine. La sua posizione cricumpolare rispetto l’emisfero nord, al contrario della maggiorparte delle comete che si perdono nella luce del Sole al perielio, ci permette di continuare a seguirla e osservarla nel momento in cui si mostra al massimo della sua attività, anche se l’orario in cui cercarla si sposterà man mano sempre più dalla tarda serata verso l’alba.

La cometa, partendo dall’Auriga, terminerà la sua corsa nell’Unicorno, facendo delle brevi irruzioni anche in Orione e nei Gemelli. Farà anche molti interessanti incontri nel corso del suo cammino mensile, a cominciare dal giorno 10, quando la

Incontri Deep-Sky per la

21P/Giacobini-Zinner

COMETE

di Claudio Pra

La mappa mostra il percorso della cometa 21P/Giacobini-Zinner nel periodo di settembre, con i suoi numerosi incontri deep-sky lungo il suo cammino. Le condizioni del cielo sono quelle del 15 settembre alle ore 2:30 per una località media italiana.