Coelum Astronomia 224- 2018 - Page 183

www.coelum.com

183

24-25 luglio, ore 22:00: Congiunzione Luna e Saturno

La sera del 24 luglio, alle ore 22:00, guardando verso sud-sudest, vedremo l'incontro tra la Luna (fase del 92%) e il pianeta Saturno (mag. +0,3). La congiunzione, con una separazione di circa 3,2°, avverrà tra le stelle del Sagittario, che risulteranno però annegate nel forte bagliore lunare. Sarà possibile seguire la congiunzione per tutta la notte.

Il giorno seguente, potremo continuare ad ammirare la stessa congiunzione, con la Luna (fase 97%) che però avrà già sorpassato il pianeta e sarà posta a circa 7° e mezzo a est di esso.

Perchè “lacrime di San Lorenzo”?

La tradizione popolare vuole che Lorenzo, diacono a Roma di origine ispanica messo a morte dall’imperatore Valeriano, abbia subito il supplizio della graticola ardente il 10 agosto del 258 d.C. Per questa coincidenza temporale, le stelle che cadono in quella notte rappresenterebbero le lacrime versate dal Santo durante la tortura. Un’alternativa è che le stelle cadenti siano le scintille dei carboni ardenti salite al cielo ed eternamente vaganti, ma di ritorno sulla Terra ogni 10 agosto. Così si ritrova scritto nel Depositio Martyrum, uno scritto dell'anno 354, anche se, a quanto pare, la morte di Lorenzo avvenne molto più banalmente per decapitazione.

sicuro effetto e in grado di suscitare forti emozioni e di lasciare nella memoria ricordi indelebili. Le attese sono per uno ZHR (Zenithal Hourly Rate, Tasso Orario Zenitale) pari a 110 (un po’ meglio rispetto all’anno scorso), ossia si prevede una quantità di meteore pari a 110 ogni ora (numero che comprende però anche le meteore minori e difficilmente osservabili). Alcune previsioni parlano della possibilità di incontrare un “filamento di Perseidi”, una concentrazione che potrebbe portare a un intensificarsi dell’attività proprio il 12 agosto: sarà tutto da verificare ma aspettiamo i vostri eventuali report osservativi!

C’è da dire che, fortunatamente, quest’anno non si avrà alcun disturbo da parte della Luna, che ha raggiunto il novilunio proprio la mattina dell’11 agosto. Nelle giornate di maggior interesse per l’osservazione delle Perseidi, quindi, la Luna non solo avrà una fase molto ridotta (raggiungerà il 15% il giorno 14 agosto), ma tramonterà anche molto presto (tra le 21:20 e le 22:20 nei giorni del picco di attività). Poiché il radiante si trova già sopra l’orizzonte nel momento del tramonto, potremo contare su numerose ore di osservazione indisturbata, praticamente tutta la notte.

Il radiante, che è il punto da cui apparentemente scaturiscono le meteore, è posizionato entro la