Coelum Astronomia 224- 2018 - Page 118

Coelum Astronomia

118

Foto 3: Pioppi ripresi posizionando la macchina fotografica stenopeica in varie direzioni.

Ma in astronomia può trovare utilizzo la fotografia stenopeica?

Verrebbe da dire di no, poiché di solito si utilizzano focali lunghe, diametri grandi e rapporti focali piccoli, ovvero tutto l’opposto di quello che è una macchina fotografica stenopeica!

Mi è capitato però di avere la necessità di riprendere eventi astronomici “luminosi” dove era richiesto anche un campo inquadrato molto ampio: perché allora non provarci?

Le immagini più interessanti sono state ottenute, sempre con la macchina fotografica stenopeica da 100x120 gradi di campo, durante l’eclissi di Luna (vedi Foto 4 e Foto 5), lasciando semplicemente aperto l’otturatore per molte ore in modo da registrare la strisciata della Luna che si spegne durante la fase centrale dell’eclisse.

Eclisse di Luna

del 27 luglio

con foro stenopeico?

Il prossimo 27 luglio si verificherà una bella eclisse totale di Luna, visibile dal nostro Paese. Potrebbe essere un’ottima occasione per sperimentare la fotografia stenopeica come fatto dall’autore dell’articolo!

Per tutti i dettagli dell’evento, si veda il Cielo del Mese di questo stesso numero della rivista.

Come sempre, aspettiamo le tue fotografie in PhotoCoelum!

A destra. Foto 4: Eclisse Totale di Luna al tramonto del 27 settembre 1996. Esposizione di 3 ore e 30 minuti.