Coelum Astronomia 223 - 2018 - Page 73

www.coelum.com

73

A sinistra. Gamma Cassiopeiae è il prototipo delle stelle di classe Be. Come Delta Scorpii è associata a deboli nebulosità.

l’assoluto valore pionieristico.

Prese l’avvio dagli studi di Edward C. Pickering (1846-1919) all’Harvard College Observatory. Dopo un lungo lavoro condotto da un team di astronomi di Harvard condotto da Pickering, gli spettri furono pubblicati nel Draper Catalogue of Stellar Spectra (1890) e furono classificati da Williamina Fleming (1857-1911), che suddivise i tipi di Secchi in classi più piccole, contrassegnate dalle lettere dalla A alla N; inoltre utilizzò anche le lettere O per le stelle i cui spettri consistevano principalmente di linee brillanti, P per le nebulose planetarie e Q per le stelle i cui spettri non rientravano in alcun’altra classe.

La corona e le protuberanze solari, l’analisi di padre Secchi

Gli altri studi fondamentali di padre Angelo Secchi riguardano il Sole, in particolare, la corona solare e le protuberanze, che si innalzano al disopra del disco e che divengono visibili durante le eclissi totali.

Il famosissimo divulgatore francese Camille Flammarion (1842-1925) scriveva: «le eclissi mostrano che nei pressi dell’astro non c’è il vuoto. È infatti presente della materia luminosa – brillante sia per la sua peculiare natura sia per il riflesso

A sinistra. Le protuberanze solari osservate da Tacchini al Collegio Romano, 1885. Crediti: Archivio storico INAF.