Coelum Astronomia 223 - 2018 - Page 52

Coelum Astronomia

52

astronomici): il catalogo contiene posizione e epoca di osservazione di ben 14.099 corpi appartenenti al Sistema Solare, per la maggior parte asteroidi.

Consultando l’archivio dei dati di Gaia, tuttavia, l’utente inesperto può incorrere però in sgradite sorprese: se cerca, infatti, i dati sulle stelle più note e brillanti  —  Sirio, Betelgeuse, Vega, Deneb, Rigel ecc.  —  ebbene... nel database di Gaia non li troverà: la luce soverchiante di quelle stelle acceca infatti i delicati sensori di Gaia, che non sono stati progettati per studiare pochi oggetti eccezionalmente luminosi, ma per osservare, invece, la grande massa della popolazione stellare media della Via Lattea, composta da stelle che, viste dalla Terra, sono di gran lunga meno brillanti.

Anche tenendo conto di questa limitazione, la quantità di informazioni contenute nello sterminato archivio di Gaia è talmente vasta da

soddisfare quasi ogni tipo di curiosità. Giusto per fare qualche esempio, estraendo il record di Proxima Centauri, la stella più vicina alla Terra, leggiamo che l’angolo di parallasse misurato da Gaia è di 768,500 mas (tralascio per brevità, da qui in poi, le 13 cifre decimali meno significative riportate nel database per ogni angolo di parallasse).

Per sapere qual è la distanza effettiva di Proxima dalla Terra, basta svolgere una semplice operazione: 1:0,7685. Ne ricaviamo il valore di

Le componenti del moto di una stella rispetto alla Terra. Il moto proprio è lo spostamento trasversale, la velocità radiale è la misura in cui la stella si avvicina o si allontana rispetto al nostro pianeta. La combinazione di moto proprio e velocità radiale fornisce la misura del moto reale di una stella rispetto alla Terra Crediti: ESA/ATG medialab/Michele Diodati.

Dove trovo i dati di Gaia?

I dati contenuti in questa seconda release del catalogo di Gaia possono essere liberamente consultati online oppure scaricati sul proprio computer a partire dall’indice dell’archivio pubblico. È facile farsi prendere dalla curiosità e interrogare a lungo il database per vedere cosa sa delle stelle che più ci interessano.