Coelum Astronomia 223 - 2018 - Page 23

www.coelum.com

23

Crediti: NASA/JPL.

Mars Science Laboratory

CuriosityMarte, Sol 2057 (20 maggio 2018).

Il grande rover sta salendo lungo le pendici del Monte Sharp, una formazione rocciosa alta 4.800 metri posta al centro del cratere Gale, dove è atterrato oltre cinque anni fa.

Come per Opportunity, anche MSL sta eseguendo una serie di analisi e osservazioni di ciò che lo circonda, concentrandosi su alcuni elementi di

nota. Nel frattempo anche le riprese del cielo sono interessanti, infatti al Sol 2055 si è verificato un evento astronomico particolare: la luna di Marte, Phobos, è transitata sul disco solare e Curiosity era pronto per le riprese. Non è la prima volta che viene fotografato un transito di questo tipo, ma i dati raccolti permettono di ottimizzare la conoscenza dell’orbita di quella piccola luna a forma di patata.

Tutti i dati raccolti vengono accumulati in attesa di un transito

favorevole di uno degli orbiter che fanno da ripetitore. Solitamente i passaggi degli orbiter riescono a ricevere tutti i dati, ma in alcuni periodi (come adesso) con i passaggi molto bassi sull’orizzonte, la qualità della trasmissione degrada rallentando il passaggio dei dati e riducendo il tempo per riuscire a completarlo.

Intanto il lavoro prosegue.

Crediti: NASA/JPL-Caltech/MSSS.

composizione. Si scattano fotografie della superficie e si analizza la composizione di ciascun bersaglio scelto, utilizzando principalmente l’Alpha Particle X-ray Spectrometer.

Nel frattempo vengono riprese tutta una serie di immagini con la PanCam, in modo da avere costantemente sotto controllo la situazione dell’ambiente in cui Oppy si muove.

I livelli di energia sono sempre alti e il rover gode di ottima salute.

Al Sol 5079 (8 maggio 2018), l’energia generata dai pannelli solari è stata di 667 Wh con un’opacità atmosferica (Tau) di 0,619 e un fattore polvere sui pannelli di 0,776 (pannelli perfettamente puliti hanno un fattore polvere di 1). Tutti i sistemi sono in condizioni di funzionamento nominale.

L’odometria totale è ora a 45,16 km percorsi sulla superficie di Marte.

Immagine acquisita da una delle camere frontali di Curiosity durante il Sol 2057.