Coelum Astronomia 223 - 2018 - Page 170

Coelum Astronomia

170

Alla Scoperta del Cielo dalle Costellazioni alle Profondità del Cosmo

Gli Ammassi nei pressi di Almaaz

di Stefano Schirinzi

Prima Parte

Leggi la prima parte

Leggi la seconda parte

Dopo aver esplorato da vicino la luminosissima Capella e i suoi dintorni celesti, il mese scorso abbiamo spinto la nostra capacità osservativa per conoscere da vicino alcuni ammassi stellari del tipo aperto presenti nell’area subito circostante la lucida della costellazione. In questa terza e, per ora, ultima puntata dedicata alla costellazione dell’Auriga, ormai diretta verso l’orizzonte, andiamo a descrivere alcuni ammassi posti nei pressi della stella Almaaz, la stella Epsilon della costellazione, e i vasti campi nebulari posti nei suoi dintorni.

Il Corvo

Come già accennato in passato, la principale caratteristica del cielo stellato primaverile è la quasi totale assenza della Via Lattea; tramontando a ovest con il suo corteo di fulgidi astri invernali, essa si incurva passando sotto l'orizzonte settentrionale per sorgere quindi a est assieme al grande triangolo estivo. Sono due le dirette conseguenze di questa particolare configurazione: la prima è che molte delle stelle di primavera visibili a occhio nudo ma, soprattutto, quelle più deboli, non giacciono propriamente sul disco galattico, come il Sole, ma risultano situate a una certa altezza. Si tratta di vecchie stelle di alone, quindi, di cui Arcturus è il principale rappresentante.

Ma soprattutto, il più importante effetto dell’assenza della Via Lattea, è quello di aprire una vasta finestra verso le migliaia di galassie, la maggior parte piccole, altre più grandi, che fanno capolino negli spazi cosmici compresi nella vasta regione celeste che si estende dall'Orsa Maggiore, ora culminante allo zenit, fino alle più settentrionali stelle del Centauro, che si affacciano timidamente sull'orizzonte meridionale per poche ore.

Uno dei “contenitori” di tali universi isola è la minuta costellazione del Corvo che, pur delineata da stelle di terza grandezza, risulta quasi sconosciuta agli star-gazers. È tempo, quindi, di farne conoscenza, giacché entro i suoi confini sono racchiuse alcune intriganti meraviglie celesti.

Corvus, Crv, il Corvo

Nome: Corvo

Nome Latino: Corvus

Genitivo: Corvi

Sigla: Crv