Coelum Astronomia 222 - 2018 - Page 82

Le galassie che non vediamo

Nonostante il valore raggiunto sia già notevole e difficile da concepire è sempre lecito chiedersi se quello appena determinato sia il valore finale più probabile, o almeno realistico. Ebbene, anche in questo caso, il sospetto è che sia ancora un valore sottostimato e non di poco...

Se per contare le galassie le dobbiamo vedere, il problema si sposta a ciò che possiamo osservare, un problema dalla duplice valenza.

In primo luogo, non tutte le galassie sono uguali, per dimensioni, massa e luminosità. Basta dare un'occhiata al nostro vicinato cosmico: troviamo la Via Lattea, la Grande Galassia di Andromeda e la Galassia del Triangolo. Tre galassie di grandi dimensioni, circondate però da alcune decine di galassie più piccole, molte delle quali risultano difficili da vedere con i moderni telescopi professionali, nonostante siano molto vicine. Tornando quindi all'immagine profonda di Hubble, molte delle galassie contate appaiono mediamente delle dimensioni della Via Lattea. Sembra ragionevole dunque pensare che ve ne siano molte altre più piccole, non registrate nella foto, che orbitano attorno a ciascuna delle galassie più grandi. Questo comporterebbe un'impennata nel conto originale.

Ma quante potrebbero essere? O, in altre parole, quante galassie nane esistono per ogni galassia di grandi dimensioni?

In secondo luogo, tornando al problema della visibilità delle galassie, bisogna tener conto che l'Universo è in continua espansione e che quindi la luce scaturita dalle galassie più lontane nello

Sotto. Gli astronomi che hanno analizzato due delle più profonde riprese del cosmo realizzate con il Telescopio Spaziale Hubble della NASA hanno scoperto una miniera d'oro di galassie, individuandone più di 500 che esistevano meno di un miliardo di anni dopo il Big Bang. Queste galassie si formarono quando l'età del cosmo era inferiore al 7% della sua età attuale pari a 13,7 miliardi di anni.

L'immagine basata sul Campo Ultraprofondo di Hubble mostra 28 delle oltre 500 giovanissime galassie trovate. Si vede chiaramente come le galassie appaiano rosse, a causa della loro enorme distanza dalla Terra. Crediti: NASA/Hubble/Bouwens/Illingworth.

Coelum Astronomia

82