Coelum Astronomia 222 - 2018 - Page 33

quello di conoscere l’intima struttura geologica di Marte, e le scoperte di InSight aiuteranno la comprensione di come i pianeti rocciosi, compresa la Terra, si siano formati nelle prime fasi della nascita del Sistema Solare.

Dalla portata decisamente ambiziosa dell’obiettivo e dalla forte dipendenza dalle misurazioni sismometriche, si comprende perché la NASA non abbia voluto rischiare di inviare a bordo della sonda della strumentazione potenzialmente difettosa e abbia speso tutto il tempo necessario per assicurarsi che la missione partisse con le carte in regola.

Tuttavia l’imprevisto non è avvenuto a costo zero: il budget della missione era originariamente di 675 milioni di dollari, ma il ritardo di due anni ha spinto il costo a oltre 800 milioni, cifre che non comprendono i finanziamenti del CNES e dell’agenzia spaziale tedesca per i due strumenti principali di InSight.

Sotto. Una rappresentazione artistica di uno dei due CubeSat denominati MarCO (Mars Cube One) che seguiranno la sonda nel suo ingresso in atmosfera fino al suo atterraggio, per comunicare velocemente a Terra il successo dell’operazione e gli eventuali inconvenienti tecnici.

Crediti: NASA/JPL-CALTECH

www.coelum.com

33