Coelum Astronomia 222 - 2018 - Page 192

scopo di fare un punto sulle esperienze e buone pratiche esistenti nel settore, e sulle risorse sulle quali potrebbe essere sviluppato un progetto di offerta coordinata dell’astro-turismo, inteso come proposta esperienziale aggiuntiva alla visita della storica città di Roma e delle altre località di interesse turistico sul territorio regionale. La discussione tra i principali attori coinvolti (astronomi professionisti, astrofili, operatori del turismo e delle aree protette regionali, enti locali, enti di promozione turistica) permetterà di mettere le basi per una più ampia programmazione di iniziative nel prossimo futuro per lo sviluppo del settore, anche attraverso progettualità sui fondi europei.

Il secondo seminario, sempre sabato alle 14:30, sarà invece sulla figura di scienziato di Padre Angelo Secchi, raccogliendo diversi contributi di analisi storica sul fondatore dell’Astrofisica mondiale. Sarà coordinato dal Prof. Aldo Altamore, astrofisico dell’Università Roma Tre che da anni si occupa del grande scienziato emiliano.

Sempre durante i tre giorni del “Cielo di Roma”, sarà allestita un’area espositiva dedicata all’astronomia, con stand delle associazioni di astrofili attivi nella Regione Lazio, di enti coinvolti a vario titolo nell’osservazione del cielo e di operatori commerciali attivi nel settore dell’astronomia, che presenteranno le novità nell’ambito dei telescopi e articoli per l’astronomia amatoriale.

Una delle attività che hanno avuto maggiore successo di pubblico nell’Edizione 2016 e 2017, con tutti i turni previsti ampiamente esauriti, è stato il Planetario-Lab gestito da Speak Science per l’Università Roma 3, con lezioni di astronomia in un planetario professionale con cupola di 7 metri per bambini ed adulti. Il Planetario tornerà nelle giornate di sabato 26 maggio e la domenica 27 maggio (solo al mattino).

Presenti poi i “BioBlitz Natura in città”, un evento di citizen science ovvero di "partecipazione diretta del pubblico nella ricerca scientifica". Non occorre essere esperti e professionisti del settore per partecipare! Si tratta di una serie di escursioni guidate nel Parco, divisi in gruppi, per l’osservazione delle specie di fauna e di flora, partecipando ai censimenti del progetto CSMON-LIFE, con prova dell’utilizzo dell’App CSMON-LIFE, organizzati dalla Direzione Ambiente e Sistemi Naturali e il Parco Regionale Appia Antica. È proprio questa l'occasione per segnare l'incontro tra naturalisti e biologi esperti con cittadini appassionati, curiosi, famiglie e studenti anche alle prime armi.

Per informazioni telefoniche:

06 5168-7336

06 5168-7215

Email: magati@regione.lazio.it gtallone@regione.lazio.it

Coelum Astronomia

192