Coelum Astronomia 222 - 2018 - Page 150

Coelum Astronomia

150

La Regione Polare Nord

occidentali del grande cratere Babcock con diametro di 99 km. È sempre utile ricordare che, oltre al normale schiacciamento prospettico, l'osservazione delle zone di librazione è più soggetta alla turbolenza, con conseguente degradazione delle immagini anche a bassi ingrandimenti, comunque Photocoelum attende i vostri eventuali lavori.

La seconda (e principale) proposta è per la sera del 23 maggio, col nostro satellite in fase di 8,30 giorni a un'altezza iniziale di +50°20', con culminazione in meridiano delle 20:56, ci porterà a visitare una porzione della vasta regione situata a nord del mare Frigoris fino ai confini delle estreme regioni settentrionali in vista del Polo Nord della Luna. Nel caso specifico il nostro satellite sarà visibile per l'intera serata fino a notte fonda.

Il cratere Bailly

Con la terza ed ultima proposta, invece, l'appuntamento è per le estreme regioni meridionali della Luna per la serata del 29 maggio quando l'oggetto delle nostre attenzioni sarà Bailly, il più esteso cratere esistente sull'emisfero lunare rivolto verso la Terra con un diametro di 310 km e situato proprio in prossimità del bordo sud-sudovest (naturalmente a eccezione dei grandi bacini da impatto attualmente noti come "mari" appartenenti originariamente anch'essi alla tipologia dei crateri lunari). Per l'occasione, in fase di 14,37 giorni (Colongitudine 89,5°; fase 99,9%), il nostro satellite avrà superato il Plenilunio da poche ore (alle 16:20) e, dopo essere sorto alle 20:44, sarà necessario attendere fin verso le 22:40 affinché raggiunga un'altezza