Coelum Astronomia 222 - 2018 - Page 24

Né UFO né Tiangong-1

Cronaca del rientro di un rifiuto spaziale

di Sofia Lincos, Enrico Stomeo, Paolo Morelli e Redazione Coelum Astronomia

Nella notte tra il 24 e il 25 marzo decine di persone sul suolo italiano hanno assistito a uno spettacolo davvero insolito: una lunga scia luminosa nel cielo, simile a una stella cadente, ma molto più lenta e luminosa. Ne hanno parlato, tra gli altri, La Nazione, InMeteo, InfoCilento, Il Corriere della Città e L’Occhio di Salerno, riportando numerose testimonianze e segnalazioni provenienti specialmente dall’Italia centrale e meridionale, da Lucca fino a Salerno (ma nei commenti alcune persone parlano di avvistamenti anche dal Ponente Ligure).

Diversi video sono comparsi tra la notte e la mattina successiva in rete, tra cui segnaliamo quello di OndaNews, proveniente da Vallo di Diano (SA), quello girato da Mario Cribello a Pozzuoli (NA) e quello riportato dal sito H24Notizie ripreso a Fondi (LT). Amalfi News ha invece pubblicato una serie di fotografie.

In comune la descrizione del fenomeno (una lunga scia luminosa, durata circa 20 secondi) e l’orario (le 3:30 circa ora italiana del 25 marzo; considerando l’ora legale e la differenza di fuso orario, circa le 1:30 UTC).

Molti media hanno subito fatto il collegamento con la Tiangong-1, la stazione spaziale cinese

Coelum Astronomia

24