Coelum Astronomia 222 - 2018 - Page 145

Maggio, oltre a invogliare gli osservatori a stare sotto le stelle dopo tanti mesi freddi, ci porta finalmente una cometa discretamente interessante! Ne abbiamo già parlato lo scorso mese, ma è da adesso in poi che la C/2016 M1 PanSTARRS, che non arriverà mai a brillare di una luminosità tale da dare nell’occhio, raggiungerà perlomeno valori tali da renderla osservabile tramite modesti strumenti. Queste almeno sono le previsioni che, per il periodo che stiamo prendendo in esame, la danno inizialmente attorno alla decima magnitudine, ma in miglioramento di qualche decimo. Non c’è da esaltarsi, anzi, ma avendo trascorso alcuni mesi di quasi nulla questa cometa fa un figurone!

La sua ricerca dovrà iniziare a un orario decisamente scomodo, vale a dire praticamente a ridosso della precoce alba. Per la prima settimana di maggio dovremo indirizzare gli strumenti nella parte meridionale dell’Aquila, al confine con il Sagittario. Dopodiché, sarà proprio quest’ultima costellazione che ospiterà la M1 PanSTARRS per tutto il resto del mese. La cornice di azione della cometa sarà quindi meravigliosa, riguardando una delle costellazioni più ricche di oggetti deep sky impattanti (con cui però non avrà nessun incontro ravvicinato). Inoltre impreziosiranno il quadretto due pianeti piuttosto appariscenti, Marte e Saturno. Senza dimenticare la porzione spettacolare di Via Lattea che passa da quelle parti. Insomma, la levataccia sarà sicuramente ben ripagata e ci permetterà di immergerci in anticipo nello splendido cielo estivo.

La M1 PanSTARRS toccherà il picco di luminosità a fine giugno, quando dovrebbe brillare di nona magnitudine. Purtroppo in quel periodo, per gran parte della nostra penisola, risulterà troppo bassa. Ci resta maggio e la prima parte del prossimo mese per osservarla, non distante comunque dal suo massimo splendore. Coraggio quindi!

Finalmente una cometa "interessante"?

COMETE

di Claudio Pra

www.coelum.com

145

Sopra. La mappa mostra il percorso della cometa C/2016 M1 PanSTARRS nel cielo: le condizioni del cielo (e la posizione dei pianeti Marte e Saturno) sono quelli delle ore 5:00 del 15 maggio, per una località italiana media posta alle coordinate 42° N e 12° E in un riferimento equatoriale.