Coelum Astronomia 222 - 2018 - Page 122

Coelum Astronomia

122

NGC 6397.

Un antico ammasso globulare

di Barbara Bubbi - Universo Astronomia

Le stelle lucenti di fiammante bellezza nell'immagine appartengono all’ammasso globulare NGC 6397, situato nella costellazione australe dell'Altare. Gli ammassi globulari sono insiemi sferoidali di stelle legate gravitazionalmente, in orbita attorno al centro di una galassia. Nel primo piano, ripreso dal Telescopio Spaziale Hubble, gli astronomi hanno individuato, insieme agli astri sfavillanti, deboli nane rosse e fioche nane bianche, residui di stelle morte simili al Sole.

Utilizzando Hubble, gli astronomi hanno misurato con precisione senza precedenti la distanza di questo antichissimo agglomerato di stelle. L'ammasso globulare NGC 6397 è uno dei più vicini alla Terra e le nuove misurazioni fissano la sua distanza in 7.800 anni luce, con un margine di errore di appena il 3 percento. La misura perfezionata della distanza può aiutare gli scienziati a sviluppare le teorie di evoluzione stellare e fornire una stima indipendente dell’età dell’Universo – gli ammassi globulari infatti, data la loro longevità, offrono un limite inferiore per stimare l’età del cosmo e sono probabilmente i più antichi abitanti della Via Lattea.

Dal momento che le stelle in ogni ammasso sono alla stessa distanza da noi, e hanno la stessa età e composizione chimica, costituiscono quella che viene chiamata una popolazione molto interessante da studiare. La misura accurata delle distanze degli ammassi globulari servono come riferimento nei modelli per caratterizzare le popolazioni stellari.

Finora gli astronomi avevano stimato tali distanze confrontando luminosità e colori delle stelle con modelli teorici, ma l’accuratezza delle stime era variabile, con incertezze dal 10 al 20 percento: raggiungere un margine di errore, come abbiamo visto, del 3% è quindi un risultato sicuramente notevole.

Le nuove misurazioni utilizzano semplice trigonometria e metodi osservativi per misurare angoli in cielo straordinariamente piccoli, in