Coelum Astronomia 221 - 2018 - Page 139

www.coelum.com

139

I primi a ottenere lo spettro di conferma sono stati i cinesi LiJiang Observatory, che nella notte del 5 marzo, con il telescopio da 2,4 metri, hanno classificato la supernova di tipo IIn scoperta circa due settimane prima del massimo di luminosità. Lo spettro però non confermava in pieno la classificazione ottenuta. Questa supernova infatti, a detta degli astronomi professionisti che la stanno seguendo costantemente, mostra qualcosa di inusuale e pertanto è un oggetto ritenuto molto interessante. Il secondo spettro è stato ottenuto il 6 marzo dagli americani dello ZTF (Zwichi Transient Factory) con il telescopio Palomar da 1,5 metri, emanando una diversa classificazione: un tipo molto raro di supernova cioè Ia-CSM. Questa seconda classificazione è stata però subito abbandonata, grazie a un terzo spettro, ottenuto sempre il 6 marzo, al Las Cumbres Observatory nelle Isole Hawaii con il telescopio da 2 metri, che ha definitivamente appurato di trovarsi di fronte a una supernova di tipo II.

Questa insolita indecisione sulla classificazione dimostra la particolarità dell’oggetto. Sono pertanto entrati in funzione anche il telescopio spaziale SWIFT e il radio telescopio Giant Metrewave Radio Telescope (GMRT), uno dei più grandi al mondo, che però non hanno rilevato alcuna emissione radio da parte della supernova.

Vista la notevole luminosità della supernova abbiamo provato anche noi a riprendere lo spettro con il telescopio Newton da 250 mm di

Riccardo Mancini e il filtro Star Analyzer (di cui abbiamo parlato in questo articolo). Elaborando lo spettro si evidenzia la riga dell’idrogeno H-Alpha intorno ai 6600A, tipica delle supernovae di tipo II.

In passato, NGC 2146 aveva visto esplodere al suo interno un’altra supernova, la SN2005V, anche questa molto luminosa, ma di tipo Ib/c.

Di sicuro, siamo di fronte a un facile oggetto, perché molto luminoso e situato nella parte periferica della galassia, oltre ad essere circumpolare e perciò visibile tutta la notte.