Coelum Astronomia 221 - 2018 - Page 128

128

Coelum Astronomia

Osserviamo la Luna in luce cinerea

In marzo, le giornate migliori per osservare e fotografare la Luna in luce cinerea saranno il 13 e 14 marzo, appena prima dell’alba e il 19 e 20 del mese, quando si avrà la migliore visibilità subito dopo il tramonto. Il fenomeno è dovuto alla luce del Sole riflessa dalla Terra che illumina la parte in ombra della Luna. Per questo, la parte non illuminata della Luna apparirà tenuemente brillante divenendo così vagamente visibile. Per maggiori informazioni sul fenomeno e su come riprenderlo, leggi l’articolo di Giorgia Hofer su Coelum Astronomia 207.

Immagine di Mauro Muscas - PhotoCoelum

FENOMENI E CONGIUNZIONI DI APRILE

Per gli amanti osservatori del cielo, aprile offrirà numerosi spunti per l’osservazione della danza celeste che coinvolgerà non solo la Luna, ma anche i pianeti e i magnifici ammassi delle Pleiadi e delle Iadi. In particolare sarà Venere a formare degli incontri suggestivi con le “Sette Sorelle”: da non perdere! Vedi i consigli di Giorgia Hofer a pagina 116. Vediamo qui di seguito tutti gli incontri notevoli del mese.

1 aprile, ore 6:00: Congiunzione Luna e Spica

Cominciamo il mese con una bella congiunzione tra la Luna Piena (fase 99,7%) e Spica (mag. +1,1), stella alfa della Vergine. Una congiunzione in realtà ampia, di quasi 5°, alta in cielo ma con l’opportunità di attendere l’inizio del crepuscolo e l’avvicinarsi dei due astri all’orizzonte, per una suggestiva ripresa con elementi del paesaggio. La loro luminosità li renderà infatti ben visibili anche nella luce dell’alba ormai prossima, aggiungendo fascino alla composizione. Verso est saranno sempre visibili Giove, e ancora più in là, praticamente al meridano, la coppia Saturno e Marte, che raggiungeranno la minima distanza il mattino successivo.

Vedi i consigli di Giorgia Hofer a pagina XXX.