Coelum Astronomia 221 - 2018 - Page 126

Giove

Mag. da –2,4 a –2,5; diam. da 42,6" a 44,6"

Osservabile dalla seconda serata

Giove, in aprile, continua ad anticipare sempre più la sua levata: sorgerà poco prima delle 23 a inizio mese restando visibile per tutta la notte. Si sta avvicinando il momento migliore dell’anno per compiere osservazioni e riprese del grande gigante gassoso del Sistema Solare, ormai vicino all’opposizione che avverrà in maggio. Sarà facile individuare Giove a occhio nudo: ci apparirà come una brillante stella, di magnitudine –2,5, tra le meno appariscenti stelle della Bilancia. Durante il mese, Giove proseguirà il suo lento avvicinamento alla stella Alfa della Bilancia, Zubenelgenubi (mag. +2,75) che raggiungerà però solo in giugno.

Saturno

Mag. da +0,5 a +0,3; diam. da 38,0" a 39,8" (anelli inclusi)

Osservabile nella seconda parte della notte

Nel mese di aprile, sarà possibile osservare Saturno nella seconda parte della notte e lo troveremo ormai stazionario (il 18 aprile il suo moto passa da diretto a retrogrado, mentre il giorno precedente, il 17 aprile, sarà all’afelio) tra le stelle del Sagittario, a pochi gradi dalla stella Lambda (mag. +2,8). Il pianeta con l’anello sarà facilmente riconoscibile come una stellina color paglierino, brillando di magnitudine +0,4, in compagnia di Marte, con cui sarà in congiunzione nei primi giorni del mese. A inizio mese Saturno sorge alle 2:35 circa, per anticipare alle 00:40 di fine mese.

Urano

Mag. +5,9; diam. 3,4"

Non osservabile

Urano nel mese di aprile, ormai quasi in congiunzione eliaca superiore (che raggiungerà il 18 aprile), sorgerà dopo il sorgere del Sole e tramonterà prima del suo tramonto, e pertanto sarà quindi non osservabile. Potremo cercarlo nel