Coelum Astronomia 221 - 2018 - Page 100

La rocker box

Il piatto circolare ruotante della base della montatura Push+ arriva già parzialmente assemblato, con la parte semi-triangolare inferiore, che poggia per terra, separata dal resto da cuscinetti in Teflon che ne permettono lo scorrimento fluido. Per poter aggiungere i montanti di sostegno al telescopio è necessario prima smontare parte della struttura e poi rimontare il tutto tramite le chiavi inglesi in dotazione.

In questa fase diventa visibile il circuito stampato che permette al sistema Push+ e ai suoi encoder, con risoluzione 36.000 battiti/impulsi per asse, di comunicare con i vari dispositivi mobili tramite Bluetooth 2.0.

Tutta la struttura della rocker box è realizzata in robusto legno truciolato (spessore di 2,6 cm), con la parete laterale che sostiene il telescopio tramite una morsa a doppia vite, leggermente più spessa (3 cm). Ciò permette di sopportare un carico (secondo i dati della Omegon) ben 14 kg di strumentazione.

Il tubo ottico

Esteticamente il Newton 203/1000 mm (in vendita anche separatamente) si presenta ben realizzato con un bel color nero lucido sul quale spicca la scritta OMEGON in bronzo/oro.

Ha una lunghezza di 95 cm e un diametro di 25,5 cm, cioè più di 5 cm in più rispetto al diametro dello specchio interno: un tubo sovradimensionato è sempre una caratteristica importante per un Newton. L'annerimento interno del tubo è risultato eccellente, non producendo

alcun riflesso sia durante il test manuale che

puntando oggetti luminosi come la Luna.

Lo specchio primario è di 203 mm e presenta al centro il tipico cerchietto scuro di circa 1 cm dedicato alla procedura di collimazione. Lo specchio è serrato sulla cella da tre supporti laterali a doppia vite a stella, mentre nella culatta troviamo le sei manopole di collimazione, di cui 3 più piccole di blocco dello specchio e 3 più grandi con all'interno una molla di tensionamento per la

regolazione dello specchio primario. La parte posteriore della cella risulta chiusa e, onestamente,

Coelum Astronomia

100