Coelum Astronomia 221 - 2018 - Page 125

brillante (la sua magnitudine sarà di –3,9 per tutto il mese), ben visibile anche con il cielo ancora piuttosto chiaro.

Sarà dunque molto facile individuarlo, alto più di 15° sull’orizzonte ovest, nella costellazione dell’Ariete e, dal 19 aprile, in quella del Toro, dove si avvicinerà, il 24 aprile, all’ammasso delle Pleiadi.

Marte

Mag. da +0,3 a –0,4; diam. da 8,4" a 11,0"

Osservabile nella seconda parte della notte

In aprile, Marte continuerà ad essere osservabile nella seconda parte della notte, anticipando via via con il passare dei giorni la sua levata dall’orizzonte est, che passa dalle 2:20 del primo aprile all’1:45 circa di fine mese. Dominerà quindi il cielo del mattino, in compagnia di altri pianeti, muovendosi tra le bellissime stelle del Sagittario, con la luminosità che si farà via via più intensa, passando a valori negativi il 15 aprile. Anche il suo diametro apparente è in aumento, superando i 10” il 20 aprile: è un altro chiaro sintomo dell’avvicinarsi della Grande Opposizione che darà spettacolo a fine luglio.

Per osservarlo o fotografarlo, dunque, sarà necessario essere mattinieri: Marte transita in meridiano alle 6:45 circa a metà mese, quando il cielo però sarà già illuminato, e quindi si può optare per un orario attorno alle 4:30 del mattino per coniugare le condizioni di osservabilità con la comodità.

Venere

Mag. –3,9; diam. da 9,8" a 10"; fase da 99,6% a 97,9%

Osservabile al tramonto

www.coelum.com

125

(4) Vesta – Lo troveremo tra le stelle del Sagittario, nella regione al confine con Scudo e Ofiuco: sorgerà a inizio mese poco dopo l'una e mezza di notte, per anticipare a poco prima di mezzanotte a fine aprile. Avremo quindi tutta la notte a disposizione per osservarlo, anche se culminerà la mattina, quando il cielo sarà già troppo chiaro. Non visibile a occhio nudo, ci apparirà al binocolo (o al telescopio) come un puntino luminoso di mag. +6,5.

(9) Pallas – Potremo osservare questo asteroide muoversi tra le costellazioni dell'Eridano (dove soggiornerà fino al 25 aprile) e di Orione. La sua magnitudine sarà pari a +9 ma per osservarlo avremo a disposizione poco tempo. La sera, appena il cielo sarà sufficientemente scuro, sarà già piuttosto basso sull'orizzonte ovest, tramontando a inizio mese alle 22:25 circa, orario che sarà anticipato alle 21:45 a fine mese).

(10) Hygiea – L'osservazione di questo asteroide sarà possibile solo nell'ultima decade del mese: a inizio aprile sorgerà infatti quando il cielo sarà già chiaro (5:35 circa) per anticipare a poco dopo le 4 a fine mese. Lo troveremo tra le stelle dei Pesci, con magnitudine pari a circa +11,5)

Asteroidi In Opposizione

Per gli appassionati osservatori di asteroidi (o chi voglia tentare di accedere al prestigioso Club dei 100 Asteroidi), aprile offre numerose opportunità di osservare le "rocce volanti". Iniziamo subito l'1 aprile, quando (22) Kalliope sarà in opposizione, a una distanza di 2,1 UA dalla Terra, raggiungendo la magnitudine di +10,9. Potremo localizzarlo tra le stelle della Vergine. Sempre la Vergine sarà il

teatro dell'opposizione di altri due asteroidi: l'11 aprile per (21) Lutetia (distanza di 1,65 UA, mag. +10,8) e il 20 aprile

per (187) Lamberta (distanza di 1,07 UA, mag. +10,1).

Principali Asteroidi del Sistema Solare