Coelum Astronomia 221 - 2018 - Page 116

Appuntamento il 18 e 24 aprile

Venere al tramonto

con le Pleiadi

UNO SCATTO AL MESE

di Giorgia Hofer

Coelum Astronomia

116

Ormai siamo alla fine dell’inverno, le bellissime costellazioni che ci hanno accompagnato in queste lunghe e fredde notti invernali, stanno per lasciare il posto agli asterismi primaverili. Ma prima di darci l’arrivederci al prossimo autunno, le Pleiadi e Venere ci regaleranno uno spettacolo mozzafiato fotografabile comodamente in prima serata.

Venere è l’astro che più di ogni altro risplende nel cielo dopo il Sole e la Luna: in certi periodi dell’anno lo potremo osservare la mattina e in altri la sera a seconda della sua posizione rispetto al nostro Sole. In ogni caso ci apparirà sempre molto brillante e facilmente individuabile, tanto che ha preso l’appellativo di “stella della sera” o “stella del mattino”.

Vediamo il perché di questa sua posizione nel cielo seguendo il suo moto nel tempo, dal nostro punto di vista, qui sulla Terra. Venere sappiamo che segue un’orbita attorno al Sole interna rispetto alla nostra, quando è alla minima distanza dal nostro pianeta, quindi, si trova interposto tra Terra e Sole (in termini tecnici si dice che si trova in congiunzione eliaca inferiore, cioè una delle due posizioni orbitali in cui il pianeta si trova sulla congiungente Terra-Sole) e risulta pertanto invisibile.

Nel suo moto celeste, Venere diviene visibile dalla Terra quando raggiunge una distanza angolare, verso ovest, di circa 10° dal Sole. A tale condizione corrisponde la levata eliaca di Venere, ovvero la comparsa del pianeta subito prima dell'alba. Con il procedere di Venere lungo la sua orbita, aumenta progressivamente la sua distanza angolare dal Sole e conseguentemente l'anticipo del suo sorgere rispetto al sorgere alla nostra stella. Anticiperà così la sua levata per circa nove settimane, finché non raggiunge l'elongazione occidentale massima cui corrisponde una distanza angolare di circa 47° dal Sole e un periodo di visibilità prima dell'alba di circa 3 ore. Nel corso di questo periodo il pianeta ha modo di levarsi nel