Coelum Astronomia 220 - 2018 - Page 80

Cos’è una nova ricorrente?

Una nova ricorrente è un tipo particolare di nova caratterizzata da esplosioni che si ripetono nel tempo. Si tratta di un sistema formato da una nana bianca sulla cui superficie si accumula periodicamente l'idrogeno proveniente da una stella compagna, innescando episodi di fusione nucleare. Quando la nana bianca è vicina al limite di Chandrasekhar (1,44 masse solari: limite oltre il quale la stella esplode in Supernova) per provocare l'outburst basta pochissima massa in più (diecimilionesimi di massa solare, o pochi centesimi di massa terrestre); viceversa per mandare in outburst una nana bianca attorno a 0,5-0,6 masse solari ci vuole 1/100 di massa solare (più di 3000 terre!). Le nane bianche “piccole”, quindi, impiegano migliaia di anni ad accumulare tanto materiale e molto tempo anche poi a scagliarlo via, quindi l’esplosione di questo tipo di oggetti è caratterizzato da gas lanciati a velocità basse e tempi molto lunghi per l’esplosione (nell’ordine delle centinaia di giorni). Viceversa, le nove causate da nane bianche massicce arrivano in pochi anni a diventare instabili e si liberano facilmente della poca massa accumulata con outburst che durano pochi giorni o decine di giorni e gas lanciati a velocità elevate.

Sotto. Variabile Cataclismica posta prospetticamente davanti a M31 ripresa da Paolo Campaner con un riflettore da 400mm F-5,5 somma di tre immagini da 75 secondi.

Coelum Astronomia

80