Coelum Astronomia 220 - 2018 - Page 43

www.coelum.com

43

Da questa settimana la NASA ha aggiunto all’interfaccia HORIZONS Web del Jet Propulsion Laboratory, che è quella che raccoglie le informazioni per l’osservazione di tutti i corpi celesti conosciuti, la possibilità di calcolare le effemeridi per l’osservazione dell’ultimo stadio del Falcon Heavy con la roadster e Starman.

È sufficiente aprire questo link, inserire “SpaceX” nel Target body, impostare data e luogo di osservazione, e cliccare su “generate ephemeris”. Appariranno le informazioni sulla posizione e le effemeridi per l’osservazione con un telescopio.

Il materiale informativo della NASA include anche la postilla secondo cui “errori di previsione potrebbero aumentare considerevolmente a seguito della mancanza nel modello della pressione solare, della radiazione termica e accelerazioni impreviste provenienti dal rilascio di gas”.

Queste ultime sono decisamente probabili: un’auto può non contenere carburante, ma è costruita con materiali non concepiti per i viaggi nello spazio. Le plastiche e le strutture suscettibili di fusione o sublimazione andranno gradualmente a deteriorarsi sotto l’azione radiativa del Sole e cosmica.

Sotto. La Roadster, agganciata ad un apposito piedistallo dotato di telecamere e sistemato dentro la grande ogiva del Falcon Heavy. Sul piedistallo è stata apposta anche una targa che riporta tutti i nomi dei dipendenti di SpaceX che hanno lavorato per realizzare e testare il Falcon Heavy. Crediti: SpaceX.

A destra. La grafica mostra la dimensione del Falcon Heavy rispetto alla piccola Tesla Roadster posta in cima al razzo vettore. Crediti: SpaceX.