Coelum Astronomia 220 - 2018 - Page 34

34

Coelum Astronomia

Falcon Heavy: cronaca di un esordio perfetto

di Marco Zambianchi - Astronautinews.it

Il momento del lancio. Crediti: SpaceX.

Alle 21:45 del 6 febbraio 2018 ha preso finalmente il via il primo Falcon Heavy della storia, portando con successo in orbita solare la Tesla Roadster di Elon Musk (e il suo speciale autista Starman) in una missione storica che consegna ufficialmente al mercato dei lanciatori il più potente razzo al mondo in servizio attivo.

Dopo una lunga serie di rinvii, che non hanno fatto altro che aumentare il livello di entusiasmo e di attesa frenetica di milioni di appassionati del settore così come la curiosità degli addetti ai lavori, il vettore di SpaceX ha lasciato la rampa di lancio 39A del Kennedy Space Center lasciandosi dietro una spettacolare scia di fuoco e fiamme come non ne si vedevano da molti anni.

La sequenza di accensione è iniziata a T-5 secondi, accompagnata dalle grida entusiaste dei dipendenti dell’azienda per una volta ancora più numerosi ed accalcati del solito nell’atrio alle spalle della sala controllo della sede di SpaceX a Hawthorne, in California.

A T-00:00 i ventisette motori Merlin-1D dei tre booster del primo stadio hanno ruggito a piena potenza, seguendo le fasi finali della sequenza di accensione messa a punto nello static fire dello scorso 28 gennaio. Questa volta, però, il razzo è stato lasciato libero di schizzare via dalla rampa.