Coelum Astronomia 220 - 2018 - Page 170

11

9

10

170

Coelum Astronomia

11 marzo 2018

03:20 - La Luna (fase = 35%) sorge 1,7° a nordest di Saturno (m = +0,5).

04:40 - La Luna (h = 15°; fase = 35%) occulta (immersione lembo illuminato) la stella SAO 187086 (m = +5,8) con AP = 142°. L’occultazione termina alle 05:38 (h = 21°; AP = 231°).

07:42 - La Luna alla massima declinazione sud (–20°56’).

23:37 - L'asteroide (388) Charybdis (m = +14,5) occulta la stella 2UCAC 42019177 (m = +12,4). Si prevede una caduta di luminosità di 2,2 magnitudini per una durata di 7,0 secondi. La linea teorica attraversa il Triveneto

(http://www.asteroidoccultation.com).

10 maggio 1900 - Anniversario

Nasce l’astrofisica anglo-statunitense Cecilia Payne Gaposchkin (1900-79), a cui si deve la scoperta che idrogeno ed elio sono gli elementi più comuni nell’universo. La sua tesi di laurea, intitolata “Stellar Atmospheres, A Contribution to the Observational Study of High Temperature in the Reversing Layers of Stars” (giudicata al tempo la “migliore” del XX° secolo) sosteneva che la grande variazione nelle linee di assorbimento stellare erano dovute a diverse quantità di ionizzazione (diverse temperature), e non a diverse concentrazione di elementi. Astronoma ad Harvard dal 1925, nel 1977 ricevette il prestigioso Henry Norris Russell Prize dall’American Astronomical Society.

12

Dopo una ricerca durata quasi novant'anni, tra piccoli corpi che ormai si contano a decine di migliaia, viene finalmente ritrovato l'unico asteroide numerato fino ad allora mancante all’appello: 719 Albert, perso di vista dal 1911. Scoperto il 3 ottobre del 1911 da Johann Palisa con il telescopio da 0,68 metri dell’Osservatorio imperiale di Vienna, il piccolo NEO (Near Earth Object) era infatti sfuggito a ogni tentativo di riosservarlo fino al 2000. L’orbita molto eccentrica (0,548) di Albert comporta ampie variazioni di distanza tra afelio (4,08 UA, interno all’orbita di Giove) e perielio (1,19 UA poco all’esterno di quella terrestre) e lo porta ogni sette rivoluzioni complete attorno al Sole, ognuna delle quali dura 4,28 anni, a raggiungere la minima distanza dalla Terra.

(Tratto dall’articolo “Ritrovato dopo 89 anni l’asteroide (719) Albert” pubblicato Coelum n. 31 - Maggio 2000).

12 maggio 2000 - Anniversario

13 giugno 1831 - Anniversario

Nasce il fisico e matematico scozzese James Clerk Maxwell (1831-79), autore delle equazioni che descrivono la radiazione elettromagnetica. Le equazioni di Maxwell dimostrano che l'elettricità, il magnetismo e la luce sono tutte manifestazioni del medesimo fenomeno: il campo elettromagnetico. Da questo momento in poi tutte le altre leggi ed equazioni classiche di queste discipline verranno ricondotte a casi semplificati delle quattro equazioni fondamentali. Il lavoro di Maxwell è stato definito la «seconda grande unificazione della fisica», dopo quella operata da Isaac Newton.

A sinistra. Il giovane Maxwell durante il periodo universitario al Trinity College.

9 marzo 2018

09h - Giove stazionario in ascensione retta: il moto da retrogrado diventa diretto.

13:56 - Luna all'Ultimo Quarto.

10 marzo 2018

05:20 - La Luna (h = 25°; fase = 89%) passa 3,5° a nordest di Marte (m = +0,7).

12:06 - Mercurio al perielio: minima distanza dal Sole (0,308 UA; dist. Terra = 1,051 UA; diam. = 6,4”; m = –0,9; el. 17°; Pesci).

19:24 - Luna all'apogeo: massima distanza dalla Terra (410 316 km; diam. = 29' 07").

12 marzo 2018

05:00 - La Luna (h = 12°; fase = 25%) passa 1° a nordest di Plutone (m = +14,3).

05:35 - La cometa C/2016 N6 Pan-STARRS alla minima distanza dalla Terra (2,601 UA; m = +12,8; el. = 103°; Giraffa).