Coelum Astronomia 220 - 2018 - Page 134

Si inizierà il giorno 1 marzo, dalle 05:23 alle 05:30, osservando da sudovest a est-nordest. La ISS sarà ben visibile da tutto il paese con una magnitudine massima che si attesterà su un valore di –3,5.

Si replica il 2 marzo, dalle 06:06 alle 06:14 da ovest verso nordest. Visibilità perfetta dalle regioni settentrionali, con magnitudine di picco a –3,0. Osservabile senza problemi, meteo permettendo.

Passiamo al giorno 3 marzo, dalle 05:16 guardando in direzione ovest-nordovest alle 05:22 in direzione nordest. Questo sarà un transito ottimale per tutto il Centro Nord. La magnitudine massima sarà di –3,7.

Saltando di circa due settimane, andiamo al 18 marzo quando la Stazione Spaziale transiterà dalle 05:01 alle 05:08, da ovest-nordovest a sudest. Sarà un transito osservabile ottimamente da tutto il paese, con una magnitudine massima che raggiungerà il valore di –4,0.

Due giorni dopo, il 20 marzo, dalle 04:54 alle 04:59, da sudovest a sud-sudest, avremo l’ultimo transito mattutino del mese, apprezzabile al meglio dall’Ovest italiano. La magnitudine massima sarà pari a –3,1. Se osservata dal Centro Italia, la ISS transiterà vicina al pianeta Giove.

Il 24 marzo, la Stazione Spaziale Internazionale effettuerà il suo primo transito serale del mese, dalle 19:34 alle 19:40, con magnitudine di picco a –3,3 e sarà visibile al meglio dal Sud Italia, da sudovest a est-sudest.

Il 25 marzo sará ancora la volta del Centro Nord, dalle 21:18 alle 21:23, da ovest-sudovest a nord-nordovest. La ISS, con magnitudine massima di –3,1, transiterà vicino all’ammasso stellare delle Pleiadi, se osservata dal Centro Italia.

L’ultimo transito notevole del mese, sarà perfetto per tutto il paese, osservabile da orizzonte a orizzonte, il 26 marzo. Dalle 20:25 alle 20:33, da sudovest a nordest. La magnitudine di picco raggiungerà l’ottimo valore di –3,9.

STAZIONE SPAZIALE

A cura di Giuseppe Petricca

I TRANSITI DELLA ISS IN MARZO

Giorno

Ora

inizio

Ora

fine

Direz.

Direz.

N.B. Le direzioni visibili per ogni transito sono riferite a un punto centrato sulla penisola, nel Centro Italia, costa tirrenica. Considerate uno scarto ± 1-5 minuti dagli orari sopra scritti, a causa del grande anticipo con il quale sono stati calcolati. Si consiglia di controllare le corrette circostanze con l’uso dei software online, come http://transit-finder.com/ o

https://www.calsky.com/cs.cgi/Satellites/4

DOVE SI TROVA LA ISS ORA?

http://iss.astroviewer.net/

Live stream dalla ISS

http://www.ustream.tv/channel/live-iss-stream

Clicca qui per ottenere una previsione di massima del passaggio dei satelliti più luminosi. È sufficiente impostare data, ora e luogo di osservazione.

Dove e quando osservare la Stazione Spaziale

Durante il mese di marzo, la ISS – Stazione Spaziale Internazionale sarà rintracciabile nei nostri cieli sia a orari mattutini che serali. Avremo molti transiti notevoli con magnitudini elevate durante il primo mese della Primavera, auspicando come sempre in cieli sereni.

Mag.

max

12 06:22 NO 06:29 ESE –3,4

13 07:04 ONO 07:13 SSE –3,1

14 08:14 ONO 06:21 SE –3,8

26 18:43 SO 18:49 E –3,9

27 17:50 SO 17:58 ENE –3,2

28 18:34 OSO 18:41 NE –3,5

Coelum Astronomia

134

08 18:41 NO 18:47 NE –3,0

09 19:25 ONO 19:30 ONO –3,2

10 18:32 NO 18:40 ESE –3,7

12 18:23 ONO 18:32 SE –3,5

28 05:53 SO 06:02 ENE –3,7

ISS Transit over the Moon

di Samuele Pinna - PhotoCoelum

01 05:23 SO 05:30 ENE –3,5

02 06:06 O 06:14 NE –3,0

03 05:16 ONO 05:22 NE –3,7

18 05:01 ONO 05:08 SE –4,0

20 04:54 SO 04:59 SSE –3,1

24 19:34 SO 19:40 ESE –3,3

25 21:18 OSO 21:23 NNO –3,1

26 20:25 SO 20:33 NE –3,9