Coelum Astronomia 220 - 2018 - Page 126

Coelum Astronomia

126

Sopra. Nell’immagine possiamo vedere la larga congiunzione tra la Luna e la stella Spica, nella costellazione della Vergine. Sebbene la separazione tra i due astri sia di poco meno di 7°, la visione sarà senza dubbio molto avvincente. All’orario indicato i due soggetti saranno ad un’altezza tale da poter includere gli elementi del paesaggio negli scatti fotografici. Per esigenze di rappresentazione grafica la Luna appare notevolmente ingrandita.

4 marzo, prima delle 22:00: Congiunzione Luna e Spica

Il 4 marzo sarà ancora la Luna (fase 89,5%) la protagonista di un altro incontro con una stella. Questa volta tocca a Spica (mag. +0,1), la stella alfa della costellazione della Vergine. In realtà la Luna si troverà quasi equidistante tra le stelle Spica e Heze (Zeta Virginis, mag. +3,4), stella della medesima costellazione che però, a causa della sua ridotta luminosità, risulterà molto meno appariscente nella forte luce della Luna, rispetto alla bella Spica. Questo incontro, comunque piuttosto ampio (poco meno di 7°) sarà osservabile già in prima serata, guardando verso est-sudest: Spica sorgerà per ultima attorno alle 21:30 inseguendo la Luna poco meno di 5° più alta, i tre astri aumenteranno poi la loro altezza verso il meridiano e potranno essere seguiti fino al mattino quando cominceranno ad allontanarsi. Alle ore 22:00 la Luna sarà alta circa 10° sull’orizzonte, consentendo di scattare delle belle fotografie che includano gli elementi del paesaggio.

Osserviamo la Luna in luce cinerea

In marzo, le giornate migliori per osservare e fotografare la Luna in luce cinerea saranno il 13 e 14 marzo, appena prima dell’alba e il 19 e 20 del mese, quando si avrà la migliore visibilità subito dopo il tramonto. Il fenomeno è dovuto alla luce del Sole riflessa dalla Terra che illumina la parte in ombra della Luna. Per questo, la parte non illuminata della Luna apparirà tenuemente brillante divenendo così vagamente visibile. Per maggiori informazioni sul fenomeno e su come riprenderlo, leggi l’articolo di Giorgia Hofer su Coelum Astronomia 207.

Immagine di Mauro Muscas - PhotoCoelum

Hai compiuto un’osservazione?

Condividi le tue impressioni, mandaci i tuoi report osservativi o un breve commento sui fenomeni osservati: puoi scriverci a segreteria@coelum.com. Inoltre, se hai scattato qualche fotografia agli eventi segnalati, carica le tue foto in PhotoCoelum!