Coelum Astronomia 220 - 2018 - Page 125

www.coelum.com

125

Il crepuscolo astronomico è definito come l’intervallo di tempo dopo il tramonto o prima del sorgere del Sole, in cui vi siano ancora in cielo delle tracce di luce. Il crepuscolo astronomico termina quando spariscono anche le ultime tracce di luce ed inizia la notte astronomicamente intesa, il che capita quando il Sole raggiunge i 18° sotto l’orizzonte. Come istante (all’alba o al tramonto) è definito dall’istante in cui il Sole ha l’altezza –18° sull’orizzonte. Come intervallo di tempo (all’alba o al tramonto) è definito dall’intervallo di tempo che il Sole impiega a passare da 0° a –18° sull’orizzonte.

LA NOTTE ASTRONOMICA

I tempi, in TMEC, sono calcolati per una località a 12° Est e 42° Nord. Il crepuscolo astronomico inizia, o termina, nel momento in cui il Sole si trova 18° sotto l’orizzonte (vedi l’articolo all’indirizzo

www.coelum.com/articoli/risorse/il-crepuscolo).

FINE

CREPUSCOLO

SERALE

INIZIO

CREPUSCOLO

MATTUTINO

DURATA

NOTTE

ASTRONOMICA

DATA

Mar 01 19:37 09:35 05:12

06 19:41 09:25 05:06

11 19:47 09:11 04:58

16 19:53 08:56 04:49

21 20:00 08:40 04:40

26 21:06 09:24 05:30

31 21:13 08:07 05:20

Sopra. Ecco i tre astri allineati sopra l’orizzonte sudest. La Luna, la prima a sorgere, si troverà a circa 3° e mezzo da Marte, e quest’ultimo a poco più di 5° da Antares (Alfa Scorpii). Giove li osserverà, più in alto e verso sud, a una quindicina di gradi di distanza (non visibile nell’immagine). Per esigenze grafiche, la Luna appare ingrandita.

Il crepuscolo astronomico è definito come l’intervallo di tempo dopo il tramonto o prima del sorgere del Sole, in cui vi siano ancora in cielo delle tracce di luce. Il crepuscolo astronomico termina quando spariscono anche le ultime tracce di luce ed inizia la notte astronomicamente intesa, il che capita quando il Sole raggiunge i 18° sotto l’orizzonte. Come istante (all’alba o al tramonto) è definito dall’istante in cui il Sole ha l’altezza –18° sull’orizzonte. Come intervallo di tempo (all’alba o al tramonto) è definito dall’intervallo di tempo che il Sole impiega a passare da 0° a –18° sull’orizzonte.

LA NOTTE ASTRONOMICA

I tempi, in TMEC, sono calcolati per una località a 12° Est e 42° Nord. Il crepuscolo astronomico inizia, o termina, nel momento in cui il Sole si trova 18° sotto l’orizzonte (vedi l’articolo all’indirizzo

www.coelum.com/articoli/risorse/il-crepuscolo).

FINE

CREPUSCOLO

SERALE

INIZIO

CREPUSCOLO

MATTUTINO

DURATA

NOTTE

ASTRONOMICA

DATA

Gen 01 18:32 11:27 05:59

06 18:35 11:25 06:00

16 18:45 11:14 05:59

21 18:51 11:06 05:57

26 18:56 10:58 05:54

31 19:02 10:48 05:50

Hai compiuto un’osservazione?

Condividi le tue impressioni, mandaci i tuoi report osservativi o un breve commento sui fenomeni osservati: puoi scriverci a segreteria@coelum.com. Inoltre, se hai scattato qualche fotografia agli eventi segnalati, carica le tue foto in PhotoCoelum!

Maratona Messier

La Luna sarà Nuova il 17 marzo e quindi nel fine settimana del 17-18 marzo si realizzeranno le condizioni migliori per tentare la Maratona Messier.

La Maratona Messier consiste in una sfida osservativa che coinvolge appassionati e astrofili

di tutto il mondo in una sessione di osservazione che impegna tutta la notte.

La sfida è quella di riuscire a osservare in una notte tutti i 110 oggetti del famoso catalogo redatto all’astronomo Francese Charles Messier. In genere si può tentare l’impresa ogni anno, a cavallo dell’equinozio di primavera, nel momento in cui tutti gli oggetti

Messier risultano visibili nell’arco di una notte.

Per maggiori informazioni leggi l’articolo con suggerimenti e risorse: http://www.coelum.com/articoli/astrotecnica/primavera-in-arrivo-tempo-di-maratona-messier