Coelum Astronomia 219 - 2018 - Page 79

www.coelum.com

79

Sopra. Un ritratto fotografico di Richard Christopher Carrington (1826-1875), uno dei più riconosciuti esperti solari del suo tempo, noto per aver scoperto nel 1863 l’ineguaglianza della velocità di rotazione del Sole alle diverse latitudini.

indicati con A e B i punti della comparsa e con C e D i punti in cui scomparvero). Stupito e allarmato corse a chiamare un paio di amici, ma al suo ritorno, dopo poco più di un minuto, i due punti di luce si stavano già lentamente affievolendo.

Da lì a 18 ore, si abbatté sulla Terra la più terrificante “tempesta magnetica” mai sperimentata dal nostro pianeta, una tempesta solare di così inaudita intensità da rivoluzionare le nostre conoscenze sulla fisica solare.

La tempesta provocò notevoli disturbi all’allora recente tecnologia del telegrafo, causando a più riprese l’interruzione delle linee per parecchie ore, e produsse un’aurora boreale visibile anche a latitudini molto basse.

L’Evento Carrington, come fu poi chiamato, fu il più intenso in 160 anni di osservazioni solari; carotaggi eseguiti sui ghiacci artici dimostrarono poi che si trattò dell’evento più energetico degli ultimi cinque secoli.

Crediti: Giuseppe Petricca.